Aiuto per la prima settimana – Dogster


I cani portano tanta gioia e compagnia nelle nostre vite, ma il loro tempo con noi non dura mai quanto vorremmo. Quando arriva il momento di dire addio al tuo cane, potresti chiederti come affrontare la perdita del tuo animale domestico. La tua azienda ti consentirà di prendere un congedo per lutto per il tuo animale domestico? Come puoi far fronte a tutte le emozioni che derivano dalle fasi del dolore? E come ricordi il tuo animale domestico dopo che se n’è andato?

Congedo per lutto per animali domestici

Non c’è dubbio che il dolore associato alla perdita di un animale domestico possa essere altrettanto intenso – o anche di più – della perdita di un membro umano della famiglia. Tuttavia, la maggior parte dei datori di lavoro non offre un congedo per lutto per gli animali domestici. Se ti trovi di fronte alla perdita di un animale domestico, potresti comprensibilmente non sentirti all’altezza di svolgere le responsabilità del tuo lavoro o di interagire con i tuoi colleghi.

Le politiche standard di congedo per lutto in genere consentono da 3 a 7 giorni di congedo per un familiare stretto, come un coniuge, genitore, figlio, nonno o nipote, ma le politiche possono variare notevolmente da azienda a azienda, a seconda del Istituto per gli standard delle risorse umane. Se la tua azienda non offre un congedo per lutto per gli animali domestici, potresti avere altre opzioni per prenderti qualche giorno di ferie dal lavoro.

“Incoraggerei qualcuno a essere onesto con il proprio team leader”, afferma Coleen Ellis, CT, CPLP, fondatore di Centro per la perdita di due cuori. “Tuttavia, per quanto facile possa sembrare, penso che sia anche… un processo di incredibile consapevolezza se il caposquadra comprendesse questa richiesta.”

Al posto del congedo per lutto, potresti essere in grado di utilizzare il congedo per malattia o personale per far fronte alla perdita di un animale domestico. “In molti casi, le ferie retribuite e le ore di malattia non richiedono un motivo specifico”, afferma Joe Dwyer, ordinato diacono, cappellano degli animali e compagno di smarrimento di animali domestici. “La conclusione è che se hai bisogno di tempo per il lutto, dovresti prendere quello che puoi senza mettere a repentaglio il tuo lavoro.”

Se il tempo libero dal lavoro non è disponibile per te, Coleen suggerisce di cercare momenti per affrontare la perdita del tuo animale domestico prima del lavoro, durante la pausa pranzo, dopo il lavoro o in altri momenti della giornata. “Prenditi il ​​​​tempo … per svolgere un lavoro di lutto attivo necessario per un sano viaggio nel dolore”, dice.

Se lavori per te stesso, sei in pensione o sei un genitore casalingo, cerca di organizzare il tuo programma in modo da avere tempo per elaborare il lutto. Se puoi permetterti di prenderti una pausa o puoi farti aiutare da altri con progetti o bambini, fallo. Le notti possono essere una sfida in quanto non ci sono altre distrazioni, quindi potresti prendere le mattine libere se possibile perché potresti essere esausto. Non importa cosa, non aver paura di chiedere aiuto.

Fasi del dolore dopo aver perso un animale domestico

Le emozioni che potresti provare dopo la morte di un animale domestico sono le stesse che provi quando perdi un amico umano o un familiare. “Le fasi del dolore sono la negazione, la rabbia, la contrattazione, la depressione e l’accettazione”, dice Joe.

Queste cinque fasi del dolore sono conosciute come il modello Kubler-Ross, sviluppato dalla psichiatra svizzero-americana Elizabeth Kubler-Ross. Sono stati originariamente rivelati nel suo libro Sulla morte e sul morire pubblicato nel 1969.

  • Negazione: questa fase iniziale del dolore è un meccanismo di coping che consente di elaborare più gradualmente i sentimenti forti e spesso improvvisi che possono accompagnare una perdita negando che la perdita non sia avvenuta. Un esempio di ciò è la sensazione che il tuo cane arriverà presto dietro l’angolo, che si trova solo in un’altra stanza.
  • Rabbia: questa emozione può presentarsi come vera rabbia o sentimenti come amarezza o risentimento. La rabbia maschera altre emozioni e dolore che potresti provare. Un esempio di questa fase è provare rabbia nei confronti del tuo veterinario per la convinzione ingiustificata che avrebbe potuto fare di più per salvare il tuo cane.
  • Contrattazione: potresti sperimentare questa fase di dolore quando ti senti impotente e vuoi trovare un modo per avere il controllo di ciò che sta accadendo. Gli esempi includono pensieri “cosa succede se” e “se solo”, come “Se solo avessi notato prima i sintomi del mio cane”.
  • Depressione: questa fase può arrivare quando non stai più cercando di evitare le emozioni che derivano da una perdita. La depressione, tuttavia, può sembrare travolgente: se sembra che tu non possa superare questa fase, parla con un consulente o un terapista. Un esempio di questa fase è la sensazione di non sapere cosa fare senza il tuo animale domestico nella tua vita.
  • Accettazione: in questa fase, ora accetti la tua perdita e capisci come influisce sulla tua vita. Questo non vuol dire che hai superato la perdita del tuo animale domestico, ma che potresti essere in grado di concentrarti maggiormente sui bei momenti che hai condiviso con lui.

Come affrontare la perdita di un animale domestico

Intellettualmente, le fasi del dolore possono avere perfettamente senso, ma emotivamente possono sembrare confuse, frustranti e travolgenti, specialmente quando la perdita è recente. “Il modo migliore per affrontare queste fasi è capire che non esiste un ordine particolare, o una quantità di tempo, da applicare alle fasi”, afferma Joe. “Potresti essere arrabbiato oggi, depresso domani e negare il giorno 3. All’inizio è importante accettare semplicemente ciò che senti e non lasciare che te stesso o chiunque altro ti dica come dovresti sentirti.”

I modi che troverai per far fronte alla tua perdita saranno unici come il tuo viaggio attraverso le fasi del dolore. Coleen chiama questo “lavoro di lutto” e osserva che “la guarigione dalla perdita arriva con un lavoro di lutto intenzionale e consapevole. Ci permette di riconciliare il dolore nel nostro cuore e nella nostra anima in un modo molto salutare, facendo movimento nel nostro viaggio del dolore.

Alcuni utili approcci al lavoro in lutto, secondo Coleen, includono l’inserimento nel diario, l’accensione di candele, l’esercizio fisico, la riflessione silenziosa, il volontariato in onore dell’animale smarrito o la celebrazione di un servizio funebre. Ci sono “innumerevoli altre attività personali e individuali che sono significative e curative”, aggiunge.

Come commemorare il tuo animale domestico

Come osserva Coleen, trovare un modo per onorare la memoria del tuo animale domestico può aiutare a guarire dopo la tua perdita. Altre opzioni includono la donazione a un’organizzazione per il benessere degli animali a nome del tuo animale domestico, la creazione di un diario fotografico pieno di bei ricordi del tuo animale domestico o l’organizzazione di un servizio commemorativo, secondo Joe.

“Se la decisione dovesse essere quella di seppellire l’animale, ci sono segni e rocce così belli che possono segnare la tomba, completi di uno speciale epitaffio che riassume l’animale e la vita che ha vissuto”, dice Coleen. “Le opzioni oggi sono davvero infinite per onorare questi splendidi amori.”

Ma puoi seppellire il tuo animale domestico nel tuo giardino? Ciò dipende in gran parte dalle leggi della tua città e stato. Ad esempio, in California è illegale seppellire il tuo animale domestico nel tuo cortile, ma puoi spargere i resti cremati nel cortile. Se stai prendendo in considerazione questa opzione, verifica con le autorità locali le leggi della tua città e del tuo stato.

In generale, la maggior parte degli stati richiede che tu seppellisca il tuo animale domestico entro 24-48 ore dalla sua morte e che tu seppellisca il tuo animale domestico a una certa profondità a seconda delle dimensioni dell’animale. Tieni presente, tuttavia, che il luogo di sepoltura di un animale domestico può rappresentare un rischio per la salute di altri animali domestici con accesso al cortile che potrebbero diventare curiosi della terra disturbata o dei forti profumi.

Un’altra opzione per la sepoltura degli animali domestici è un cimitero per animali domestici. Molti cimiteri per animali domestici offrono sia servizi di sepoltura che di cremazione, a seconda delle tue preferenze. Il personale compassionevole di tali strutture può aiutarti a prendere tutte le decisioni riguardanti l’ultimo luogo di riposo del tuo animale domestico, dalla selezione della bara o dell’urna alla formulazione del marker. Alcuni offrono persino rinvii di consulenza sul dolore.

Andare avanti dopo la perdita di un animale domestico

Non importa come decidi di rendere omaggio finale al tuo animale domestico, ricorda che i tuoi ricordi del tuo animale domestico rimarranno con te per tutta la vita. “Anche se i ricordi saranno duri quando il dolore è più crudo, sappi che c’è un modo per continuare la relazione, solo ora attraverso i tuoi ricordi”, dice Coleen. “Quando è il momento giusto, ricorda… l’amore e i bei giorni insieme.”

10 modi per commemorare il tuo cane

Trovare un modo per ricordare il tuo cane può aiutare con il dolore. Ecco i modi preferiti dallo staff di Dogster per commemorare la scomparsa di un amato cane.

  1. Fatti un tatuaggio del tuo cane: il marito dell’editore Melissa Kauffman è un grande fan dei tatuaggi e ne ha molti. Aveva un tatuaggio del loro cane Justice creato e messo sul braccio da una foto preferita.
  2. Fai creare una pietra da giardino commemorativa con il nome del tuo animale domestico o con i nomi di tutti i tuoi animali domestici che sono passati. Puoi acquistarne uno su Beni non comuni, Gommoso o Centro commerciale di personalizzazione.
  3. Dona a un’organizzazione di animali domestici in memoria del tuo cane. Alcuni dei nostri preferiti includono Società museruola grigia e Fondazione Animali Morris, che ti consentono di fare una donazione appositamente in onore di. Questa è anche un’ottima opzione per quando muore l’animale domestico di un amico o di un familiare, poiché donare a nome dell’animale è un modo per onorare e sostenere la sua perdita.
  4. Gioielli commemorativi personalizzabili, come un anello, un ciondolo, una collana o un braccialetto. Eccone alcuni: Design di lusso, Slate & Tell e Volpi artigianali
  5. Gioielli commemorativi che contengono o sono costituiti dalle ceneri del tuo animale domestico. Esempi inclusi: Fanery Sue e Yafeini.
  6. Cornice personalizzata per inserire la tua foto preferita, ad esempio Marco e Graham, Centro commerciale di personalizzazione, Gommoso e Zulily.
  7. Ritratto di animale domestico personalizzato. Fondamentalmente invii la foto del tuo cane e viene creata un’adorabile opera d’arte. Alcuni esempi lo sono Ovest e salice e Prime arti del design.
  8. Un’urna di buon gusto per mettere le ceneri del tuo animale domestico come se fosse biodegradabile Monumenti OneWorld o uno fatto di ottone dal Negozio di ricordi per animali domestici.
  9. Scultura in vetro per cremazione creata con le ceneri del tuo animale domestico. Esempi sono i Pawprint Snowfall Orb da Spirit Pieces o il Cuore di vetro da Soul Bursts.
  10. Repliche di sculture del tuo animale domestico come queste fantastiche cani personalizzati in feltro ad ago dal collaboratore fai-da-te di Dogster Lind Facci o il peluche Clone Coccole.
  11. Un bellissimo fotolibro commemorativo della vita del tuo animale domestico, che puoi avere realizzato da qualsiasi azienda fotografica come Otturatore o Mixbook Foto Co.



Fonte: dogster.com

Ultimi Articoli

Articoli Correlati