Ci sono effetti collaterali dell’anestesia nei cani? – Cane


Ci sono molte ragioni per cui il tuo cane potrebbe aver bisogno di sottoporsi ad anestesia nel corso della sua vita. L’anestesia ha una reputazione spaventosa tra i genitori di animali domestici e bastano poche ricerche su Google per trovare un abisso spaventoso di storie dell’orrore sull’anestesia di altri genitori di animali domestici. Anche se una corretta anestesia è generalmente molto sicura, l’idea che i nostri animali domestici “soffrano” è snervante e gli effetti collaterali dell’anestesia nei cani possono apparire preoccupanti. Avere una comprensione informata dell’anestesia può aiutarti a sentirti più a tuo agio per la prossima procedura di anestesia del tuo cane.

Cos’è l’anestesia per i cani?

L’anestesia è uno stato di controllato perdita di coscienza causata dalla somministrazione di farmaci specifici. Questo stato di incoscienza consente al tuo cane di sottoporsi a importanti procedure veterinarie senza dolore o costrizione. Per l’anestesia generale nei cani, i gas più comunemente usati includono l’isoflurano e il sevoflurano. Queste due opzioni sono ugualmente sicure ed efficaci.

L’anestesia comprende anche l’anestesia locale. Esempi di procedure in cui viene utilizzata l’anestesia locale includono biopsie punch di noduli mentre il cane è “sveglio”, un blocco locale prima dell’estrazione di un dente o un’epidurale spinale per interventi chirurgici più invasivi.

L’anestesia svolge un ruolo fondamentale per il controllo del dolore prima, durante e dopo la procedura chirurgica di un cane. Garantisce inoltre che i cani non si muovano o reagiscono in altro modo durante importanti procedure diagnostiche e procedure. Un esempio include radiografie dentali. A differenza degli esseri umani, i cani non capiscono l’importanza di rimanere fermi durante le radiografie dentali. Il movimento in questo momento ha il potenziale per rompere importanti apparecchiature dentali o danneggiare il tuo cane. Senza anestesia, i veterinari non sono in grado di eseguire radiografie dentali, causando spesso malattie dentali non diagnosticate e dolorose.

I motivi più comuni per l’anestesia per i cani includono:

  • Procedure odontoiatriche
  • Traslochi di massa
  • Interventi di sterilizzazione o sterilizzazione e taglio cesareo
  • Chirurgia ortopedica
  • Riparazione della ferita
  • Interventi chirurgici o esplorativi addominali (ad esempio, il tuo cane ha mangiato un calzino!)

Anestesia del cane: protocolli adeguati

L’anestesia nei cani è cambiata molto nel corso degli anni per quanto riguarda sia la sua raffinatezza che la sicurezza. Ora, proprio come l’anestesia per gli esseri umani, i protocolli anestetici tengono conto di molti aspetti, comprese le specie e le specifiche e gli aggiustamenti relativi al paziente, nonché le considerazioni generali per ridurre l’ansia e il dolore e la riduzione del danno.

Ruoli di squadra adeguati sono essenziali per la sicurezza dell’anestetico del cane. Un approccio raffinato alla gestione del protocollo di anestesia di un cane include membri del team specifici per:

  • consulenza al cliente
  • considerazione e calcolo dei farmaci
  • via di somministrazione
  • monitoraggio
  • recupero

I membri del team includeranno il veterinario e gli infermieri veterinari e/o i tecnici veterinari. I titoli di posizione variano da pratica a pratica e da stato a stato in quanto non sono stati ancora standardizzati negli Stati Uniti, ma vuoi membri del team di tecnici/infermieri veterinari che hanno avuto un’istruzione scientifica e si sono diplomati da un tecnico/infermiere veterinario programma. I tecnici veterinari e gli infermieri lavorano sempre sotto la supervisione di un veterinario con licenza.

Ci sono modi in cui anche tu, come genitore dell’animale domestico, puoi promuovere una sicurezza ottimale. Il tuo lavoro qui include il colloquio con il tuo veterinario per capire meglio il loro approccio anestetico per il tuo cane e se è considerata la migliore pratica.

Alcune di queste domande da porre al tuo veterinario prima che il tuo cane venga sottoposto ad anestesia dovrebbero includere:

  • Al mio cane verrà posizionato un catetere IV?

La risposta dovrebbe essere sempre sì!

  • Il mio cane riceverà liquidi per via endovenosa durante la procedura?

La risposta dovrebbe essere sì!

  • Il mio cane avrà un infermiere veterinario dedicato o un tecnico veterinario?

In un mondo perfetto, il tuo cane dovrebbe davvero averlo Due infermieri (o tecnici veterinari) dedicati al suo intervento chirurgico. Ad esempio, se un’infermiera sta preparando il tuo cane per un intervento chirurgico o si sta pulendo i denti, una seconda infermiera dovrebbe valutare i parametri vitali del tuo cane, come frequenza cardiaca, pressione sanguigna e temperatura corporea, durante tutta la procedura.

  • Un infermiere o un tecnico veterinario sarà con il mio cane durante il recupero?

La risposta dovrebbe essere un solido sì. Questo è considerato il momento più cruciale durante l’intero evento anestetico, e il tuo cane dovrebbe mai essere lasciati soli durante il periodo iniziale di recupero e di estubazione.

  • Il mio cane avrà apparecchiature di monitoraggio?

Le apparecchiature di monitoraggio come ECG, doppler e pulsossimetri sono tutte molto utili per garantire la sicurezza del tuo cane e sono vitali per un intervento di emergenza precoce durante una crisi anestetica. Le apparecchiature di monitoraggio non dovrebbero mai sostituire un’infermiera chirurgica dedicata o tecnico veterinario ma piuttosto strumenti a supporto dell’équipe chirurgica.

  • Il mio cane avrà il controllo del dolore?

Un adeguato controllo del dolore ridurrà la quantità di anestesia necessaria per il tuo cane e dovrebbe iniziare prima sono ufficialmente in anestesia. Anche la loro soglia del dolore dovrebbe essere attentamente monitorata dopo la procedura e, a seconda dell’intervento chirurgico, il tuo cane dovrebbe essere dimesso con farmaci antidolorifici adeguati per la gestione del dolore a casa.

Quali sono gli effetti collaterali dell’anestesia nei cani?

Per la maggior parte delle procedure standard, i cani vengono dimessi lo stesso giorno in cui sono stati sottoposti ad anestesia. Trascorreranno il loro tempo di recupero iniziale in ospedale con il personale che monitorerà il processo di recupero e i parametri vitali. Tuttavia, non è raro che i genitori di animali domestici si accorgano che il loro cane “si comporta in modo strano” quella sera o anche il giorno successivo.

Gli effetti collaterali post-anestesia più comuni nei cani includono disforia, nausea e alterazioni intestinali. Analizziamoli:

  • Uno degli effetti collaterali più comuni dell’anestesia per il tuo cane sarà la disforia. Per definizione del dizionario, la disforia è “uno stato di infelice, a disagio o insoddisfatto”. Se il tuo cane sembra comportarsi in modo strano dopo l’anestesia, ci sono buone probabilità che sia disforico.

Esempi di modi in cui la disforia si manifesta nei cani includono:

  • Piagnucolare e piangere
  • Stimolazione o disordine
  • Intorpidimento e sensazione di turbamento
  • Disinteresse per cibo o acqua
  • Sono visibili le terze palpebre

Il team veterinario del tuo cane valuterà il livello di disforia del tuo cane. In caso di disforia grave, il veterinario può somministrare ulteriori farmaci dopo la procedura per contrastare la disforia post-anestesia. È importante capire che mentre la disforia può essere estremamente scomoda da testimoniare, la disforia e il dolore sono diversi. Il tuo veterinario sarà in grado di determinare la differenza e, se sei mai preoccupato che il tuo cane stia soffrendo, mai esita a contattare il tuo team veterinario. Questo è ciò per cui sono lì ed è sempre meglio chiedere e ricevere una risposta piuttosto che non chiedere e preoccuparsi o meravigliarsi ansiosamente.

La buona notizia è che la disforia post-anestesia è solitamente più comune il giorno e il giorno dopo l’anestesia e generalmente si risolve entro 1 o 2 giorni.

  • L’anestesia può causare al tuo cane un certo livello di nausea e quindi potrebbe vomitare e/o provare mancanza di appetito. Molti veterinari consiglieranno una cena più piccola la notte in cui il cane torna a casa dopo l’anestesia. Non preoccuparti se il tuo cucciolo non riesce a scavare, anche se è il cane più motivato dal cibo in città!
  • Cambiamenti intestinali. Potresti notare che il tuo cane non fa la cacca per alcuni giorni dopo l’anestesia. In alternativa, il tuo cane potrebbe avere feci molli. Ognuno di questi effetti collaterali può essere normale.

Complicazioni anestetiche nei cani

Sebbene l’anestesia sia generalmente molto sicura per i cani se eseguita correttamente, è una procedura medica e con ciò comporta un rischio intrinseco. Alcuni cani sono più suscettibili alle complicazioni o necessitano di considerazioni specifiche per una sicurezza ottimale.

Mito-sfatato: Il tuo cane anziano non si qualifica automaticamente come candidato anestetico ad alto rischio. In effetti, la maggior parte dei cani anziani sta bene sotto anestesia. L’età non è una malattia!

Gli animali considerati candidati ad alto rischio per l’anestesia e che possono richiedere cure personalizzate prima, durante o dopo la procedura anestetica includono:

  • Cani con malattie cardiache
  • Cani brachicefali (cani con facce schiacciate come Carlini, Boston Terrier o Bulldog inglesi)
  • Levrieri come Greyhound o Whippet (hanno una lenta degradazione dei farmaci anestetici e i veterinari lo hanno protocolli anestetici speciali per loro. Discutere con il veterinario).
  • Cani con malattie renali

Preparare il tuo cane per l’anestesia

Ci sono modi davvero semplici per preparare il tuo cane all’anestesia che non richiedono molto sforzo e fanno molto per garantire che il tuo cane sia al sicuro e a suo agio.

Questi passaggi includono:

  • Digiunerai sempre il tuo cane prima dell’anestesia. Alcuni protocolli anestetici inducono nausea. Se il tuo cane ha la pancia piena, è più probabile che vomiti durante la procedura e durante l’intubazione. Un tale evento potrebbe avere conseguenze pericolose, inclusa la polmonite da aspirazione. Il tuo veterinario ti fornirà il protocollo di digiuno corretto.
  • Segui i protocolli dei farmaci. È possibile che il veterinario prescriva farmaci prima o dopo la procedura come antibiotici o antidolorifici. Assicurati di seguire questi protocolli.
  • Crea uno spazio di recupero sicuro. Crea l’ambiente di recupero domestico del tuo cucciolo con compassione e strategia. Assicurati che la tua casa non sia rumorosa e caotica, o trova una stanza tranquilla in cui il tuo cane possa passare la serata. Abbassa le luci e fornisci al tuo cane un tocco passivo o parole rassicuranti durante questo periodo. Tu sei il loro spazio sicuro e la tua sola presenza sarà estremamente curativa.

UN studia organizzato dal National Center for Biotechnology Information (NCBI) ha concluso che il 99,8% degli animali domestici (indipendentemente dalla loro età) sopravvive all’anestesia.

Questo è un numero di notevole successo e spero che allevii la tua mente preoccupata di genitore animale e ti dia fiducia nel consentire al tuo cane di ricevere cure mediche ottimali anche quando è coinvolta l’anestesia. Con le giuste precauzioni e considerazioni di sicurezza, così come la tua compassione e il tuo sostegno, il tuo cane sarà una versione più sana di se stesso grazie a ciò!

Cerchi uno specialista?

La maggior parte delle procedure mediche di routine per cani vengono eseguite da veterinari di assistenza primaria piuttosto che da anestesisti veterinari a causa del costo aggiuntivo e della mancanza di anestesisti veterinari disponibili. Tuttavia, i casi ad alto rischio dovrebbero essere indirizzati a un ospedale veterinario con un anestesista veterinario, che ha completato diversi anni di formazione specialistica aggiuntiva in anestesia e ha superato l’esame di certificazione del consiglio di anestesiologia.



Fonte: dogster.com

Ultimi Articoli

Articoli Correlati