Il miglior cibo per cani per allergie cutanee – Dogster


Disclaimer: se acquisti articoli tramite link sul nostro sito potremmo guadagnare una commissione.

Capire perché il tuo cane è così pruriginoso e cosa fare al riguardo può essere complicato e frustrante.

Le allergie alimentari – e quindi le allergie cutanee del cane – nei cani stanno diventando più comuni. Gli alimenti più frequentemente segnalati che causano sintomi allergici nei cani sono manzo, pollo, agnello, grano, soia, noci e mais. Tuttavia, i cani possono essere allergici a qualsiasi alimento contenente piccole quantità di proteine, inclusi frutta, verdura e cereali. La maggior parte delle allergie alimentari può essere gestita con successo con un cambiamento nella dieta. Cambiare la fonte di carne del cibo del tuo cane, introdurre una nuova carne o nutrire una dieta proteica idrolizzata può aiutare ad alleviare i sintomi del tuo cucciolo.

Come faccio a sapere se il mio cane è allergico al suo cibo?

Le allergie e le sensibilità alimentari possono avere molti sintomi ma spesso si manifestano come pelle pruriginosa. Gli allergeni ambientali possono causare questi stessi sintomi della pelle. I cani con allergie alimentari hanno comunemente anche allergie ambientali. Senza trattamento, questi sintomi possono diventare più gravi nel tempo.

I sintomi di allergia alimentare includono:

  • Infezioni all’orecchio ripetute
  • Eruzione cutanea intorno alla bocca e all’ano
  • Infezioni e perdite delle ghiandole anali
  • Infezioni cutanee ripetute (punti caldi)
  • Pelle pruriginosa
  • Leccare/masticare zampe e gambe
  • Diarrea
  • Vomito
  • Riflusso

Qual è la causa delle allergie alimentari del mio cane?

La causa esatta delle allergie e delle sensibilità alimentari è poco conosciuta. Tuttavia, si ritiene che la genetica e l’integrità dell’intestino possano svolgere un ruolo nello sviluppo di allergie alimentari nei cani. Diete a rotazione sono stati ritenuti per ridurre la probabilità di sviluppare allergie alimentari. La logica è che ruotando le proteine ​​giornalmente, settimanalmente, mensilmente o anche stagionalmente, il corpo potrebbe non avere il tempo di diventare intollerante a nessuna proteina. Questa teoria non è stata dimostrata con alcuna prova scientifica.

Se tratto le allergie alimentari del mio cane, tratterà anche le allergie cutanee?

Il miglior trattamento per i cani con allergie alimentari è identificare gli alimenti incriminati e rimuoverli dalla dieta. Un piccolo numero di cani sarà in grado di riprendere a mangiare quei cibi allergenici dopo diversi mesi di eliminazione. I cani che sono allergici a una sola fonte di carne possono trovare un successo immediato in un cambiamento di dieta. Tuttavia, i cani con diverse allergie alimentari possono richiedere una strategia dietetica più avanzata per diagnosticare e trattare con successo i loro sintomi.

Collabora con il tuo veterinario per assicurarti che i sintomi di allergia cutanea del tuo cane non siano causati da altri fattori come parassiti, allergie ambientali, stress o altre malattie. L’aggiunta di un dermatologo veterinario al tuo team veterinario può ampliare le opzioni di trattamento del tuo animale domestico. Puoi trova un dermatologo vicino a te.

alimentazione del cane dieta di eliminazione per le allergie
Provare diverse diete alimentari per cani può eliminare i problemi della pelle del cane dalle allergie alimentari. ©Eva Blanco/EyeEm/Getty Images

Gestire le allergie alimentari nei cani attraverso la dieta

Di seguito sono elencate diverse strategie dietetiche che possono avere successo nel trattamento di cani con allergie alimentari:

Nuova dieta a base di carne

Se sospetti che il tuo cane abbia un’allergia alimentare, il cambiamento più semplice da apportare è cambiare la fonte proteica nella dieta del tuo cane. Ad esempio, se stai alimentando una dieta a base di pollo, passa a una dieta a base di manzo o pesce. Leggi attentamente l’etichetta degli ingredienti per assicurarti che ci sia una sola fonte proteica. Ad esempio, molte aziende di alimenti per animali domestici aggiungeranno il pollo alle formule pubblicizzate come contenenti principalmente pesce nella ricetta. Una volta che hai deciso una nuova fonte proteica, controlla gli ingredienti nelle prelibatezze e negli integratori per assicurarti che il tuo cucciolo riceva solo una fonte di proteine ​​​​della carne.

Ingrediente limitato dieta

Questa dieta limita il numero totale di ingredienti, tipicamente a una fonte di proteine ​​e una fonte di carboidrati; per esempio, agnello e riso. Queste diete sono disponibili in commercio al banco o su prescrizione medica. Il vantaggio delle diete con ingredienti limitati su prescrizione è che le linee di produzione sono più controllate, aiutando a prevenire la contaminazione incrociata da altre formule, che è importante per i cani estremamente sensibili. Queste diete possono essere preparate anche in casa purché equilibrate. Ci sono strumenti là fuori per aiutare. Per esempio, Balanceit.com è un sito Web che aiuta i proprietari di animali domestici a progettare e bilanciare una dieta a base di ingredienti limitati.

Nuova dieta proteica

Una nuova proteina è definita come una proteina che il tuo cane non ha mai mangiato prima. Ciò potrebbe ridurre la probabilità che il tuo cane abbia una reazione. Tuttavia, alcuni alimenti sono cross-reattivi. Ad esempio, un cane allergico al manzo può anche essere allergico all’agnello, anche se non ha mai mangiato l’agnello. Le proteine ​​che sono spesso nuove per i cani includono anatra, alligatore, cervo e canguro. Queste diete possono anche raddoppiare come diete con ingredienti limitati, poiché molte di esse sono progettate pensando ai cani pruriginosi e allergici.

Dieta proteica idrolizzata

Queste diete sono regolarmente prescritte dai veterinari per diagnosticare e curare le allergie alimentari. Per capire come funzionano queste diete, è necessario comprendere la struttura di una proteina. Pensa a una proteina come un filo di perle. Ogni perla è un amminoacido. Più lungo è il filo di perle, più è probabile che il corpo lo consideri un allergene. Le diete idrolizzate sono costituite da proteine ​​che vengono tagliate in fili di perle più piccoli. Questo rende ogni proteina meno allergenica. Soia, pollo e pesce sono comunemente usati per preparare queste diete. Anche se soia e pollo sono allergeni comuni, diventano meno allergenici quando vengono idrolizzati in proteine ​​più piccole. Nutri questa dieta solo con prelibatezze idrolizzate: l’aggiunta di altre prelibatezze non idrolizzate potrebbe causare sintomi allergici nel tuo cane. Esistono diverse formulazioni e marche di prescrizione di diete idrolizzate. Se al tuo cane non piace il sapore o manifesta sintomi mentre ne mangia uno, prova un’altra marca o formulazione. Trova esempi di diete idrolizzate qui.

Dieta a base di aminoacidi

Una dieta a base di aminoacidi è come una dieta idrolizzata, ma è ulteriormente suddivisa in singoli aminoacidi. È come prendere il filo di perle e tagliarlo in singole perle. Questo elimina quasi le possibilità che il tuo cane sia allergico a questa dieta. Questo tipo di dieta è prodotto solo da una marca di cibo per cani da prescrizione. Come la dieta idrolizzata, questa dieta dovrebbe essere alimentata da sola e senza altre prelibatezze e cibo. Se questa dieta è efficace nel controllare i sintomi del tuo cane, dovrebbe essere continuata per almeno 14 settimane. A quel punto, puoi iniziare ad aggiungere un singolo ingrediente alla settimana alla dieta a base di aminoacidi. Quando aggiungi gli alimenti alla dieta del tuo cane, inizia con cibi che hanno meno potenziale di reazione, come frutta e verdura. Questo metodo ti aiuterà a determinare quali alimenti causano i sintomi del tuo cane. È sicuro per il tuo cane continuare a mangiare la dieta a base di aminoacidi per tutta la vita. Puoi anche passare a una dieta casalinga o a una dieta commerciale contenente cibi che hai già provato che non causano sintomi. Le diete a base di aminoacidi sono meno appetibili rispetto ad altre diete. Se il tuo cane si rifiuta di seguire questa dieta, prova a passare a una dieta idrolizzata, che tende ad essere più appetibile. Le diete a base di aminoacidi tendono ad essere solo su prescrizione medica. Un esempio è Ultamino di Royal Canin cibo per cani.

Trovare la dieta giusta per aiutare a curare le allergie alimentari del tuo cane può essere un processo. Ogni volta che cambi la dieta del tuo cane, prenditi del tempo per aggiungere la nuova dieta mentre elimini gradualmente la vecchia. Il tempo di transizione dovrebbe richiedere da quattro a sette giorni. Potrebbe essere necessario provare alcune diete diverse prima di trovarne una efficace. Queste diete possono richiedere da quattro a sei settimane per portare sollievo. Evita le prelibatezze e gli integratori che non sono nella dieta. Indipendentemente dal tipo di strategia dietetica che stai utilizzando, non smettere mai di somministrare al tuo cane i farmaci da prescrizione. La pazienza è fondamentale! Potrebbero essere necessari fino a sei mesi per trovare una dieta che non solo funzioni per le allergie del tuo cane, ma che abbia anche un sapore e una consistenza piacevoli.



Fonte: dogster.com

Ultimi Articoli

Articoli Correlati