Principali segni di pancreatite nei cani e cosa fare dopo – Dogster


Molti cani saranno responsabili una tantum della pancreatite, mentre altri lotteranno con i sintomi per tutta la vita. Comprendere i segni e i sintomi della pancreatite, il processo diagnostico, così come la gestione dietetica e olistica, sono passi importanti per aiutare il tuo cane a gestire il dolore.

Cosa fa il pancreas?

Il pancreas è un organo situato a destra dello stomaco che svolge un ruolo importante nella salute dell’apparato digerente del tuo cane. Produce enzimi che aiutano la digestione e l’insulina per regolare la glicemia.

Pancreatite è definito come un’infiammazione del pancreas e può presentarsi in modo acuto o diventare una malattia cronica nel tempo. Molte volte, la pancreatite è innescata da intolleranze alimentari e dal consumo di cibi ricchi di grassi. Questo è il motivo per cui le strutture veterinarie di emergenza registrano un aumento dei casi di pancreatite durante le vacanze, quando gli animali domestici in genere mangiano più cibi umani. Altre cause di pancreatite includono predisposizione genetica, cancro, obesità, squilibrio ormonale come il diabete mellito e alcuni farmaci. Le cause della pancreatite sono spesso sconosciute.

Principali segni di pancreatite nei cani

Quando valuti se il tuo cane soffre di pancreatite, cerca il segni e sintomi più comuni. I sintomi della pancreatite acuta e cronica variano in lunghezza e gravità.

Un veterinario può eseguire un’ecografia addominale per diagnosticare i pancreas nel tuo cane ©Vesnaandjic/Getty Images

La pancreatite acuta è un esordio improvviso di sintomi tra cui:

  • Vomito persistente
  • Dolore addominale
  • Inappetenza o diminuzione dell’appetito
  • Disidratazione
  • Estrema letargia

La pancreatite cronica persiste per un lungo periodo di tempo con sintomi tra cui:

  • Appetito ridotto
  • Dolore addominale
  • Vomito intermittente
  • Diarrea

La pancreatite acuta si presenterà con sintomi gravi ed è più comune nei cani rispetto alla pancreatite cronica. La pancreatite cronica può presentarsi in modo più sottile e peggiorare nel tempo. Alcuni cani con pancreatite cronica avranno periodi in cui manifestano sintomi acuti più gravi.

Come si diagnostica la pancreatite nei cani?

Se il tuo cane ha sintomi di pancreatite, portalo da un veterinario per determinare i passaggi successivi. Durante il processo di diagnosi, puoi aspettarti:

  • Visita medica. Un esame che includa la palpazione addominale sarà il primo passo per diagnosticare al tuo cane la pancreatite. Il tuo veterinario raccoglierà informazioni sulla dieta del tuo cane, compresi i cambiamenti nell’appetito, la storia e la frequenza del vomito. Prima della visita, registra queste modifiche, così sei pronto per presentarle durante l’esame. Questa sequenza temporale potrebbe aiutare ad accelerare la diagnosi e il piano di trattamento del tuo cane.
  • Bloodwork. Poiché i segni di pancreatite sono spesso non specifici, il veterinario può eseguire esami del sangue specifici, che possono affinare una possibile diagnosi di pancreatite ed escludere altre condizioni mediche e fattori che contribuiscono.

L’immunoreattività della lipasi pancreatica (PLI) è il test di laboratorio più sensibile disponibile per i cani con pancreatite perché valuta i livelli di lipasi nel sangue. Durante la pancreatite, i normali livelli di tracce di lipasi aumentano considerevolmente. Sebbene i test di laboratorio PLI siano altamente specifici, i risultati richiedono più tempo per essere ricevuti rispetto ai test interni alternativi, il che diventa importante quando si cura un cane malato.

  • Ecografia addominale. Un ecografia addominale è una diagnostica non invasiva che valuta gli organi e le strutture all’interno dell’addome. Questo test è sensibile al 40-70% circa per la pancreatite nel raggiungimento di una diagnosi formale. Gli ultrasuoni escludono condizioni mediche non correlate che potrebbero contribuire ai sintomi del tuo cane, così come i tumori del pancreas.
  • Biopsia. Se viene trovata una massa pancreatica, potrebbe essere necessario rimuoverla per il test. La biopsia è il test diagnostico più invasivo e può essere controindicato (non consigliato) per i pazienti gravemente malati. Discuti i dettagli con il tuo veterinario e valuta la possibilità di ottenere una seconda opinione.

Cosa dovrebbe mangiare il mio cane se ha la pancreatite?

La terapia dietetica è la componente più critica per la prevenzione e la gestione della pancreatite sia acuta che cronica e inizia con l’introduzione di una dieta a basso contenuto di grassi.

Una dieta povera di grassi può aiutare a gestire i sintomi della pancreatite del tuo cane ©Stefan Cristian Cioata/ Getty Images

Per la pancreatite acuta, una dieta povera di grassi sarà una parte importante del piano di trattamento temporaneo del tuo cane. Per la pancreatite cronica, una dieta povera di grassi sarà un cambiamento permanente.

Tali cambiamenti nella dieta possono includere quanto segue:

  • Diete commerciali a basso contenuto di grassi. Queste diete richiedono una prescrizione dal veterinario. Esempi di diete per cani a basso contenuto di grassi includono:
  • Dieta veterinaria Royal Canin Gastrointestinale
  • Purina Pro Plan Veterinaria Diete Gastroenteriche
  • Hills Prescription Diet Veterinary Care ID
  • Diete commerciali a basso contenuto di grassi. Le diete commerciali per cani più comuni includono opzioni a basso contenuto di grassi. Discutere queste opzioni con il veterinario prima dell’uso. Alcuni esempi includono:
    • Benessere Core ridotto di grasso
    • Peso sano di protezione della vita del bufalo blu
    • Canidae puro peso sano
    • L’istinto crudo aumenta il peso sano
  • Delizie a basso contenuto di grassi. Ci sono molte prelibatezze commerciali a basso contenuto di grassi disponibili. Evita gli avanzi della tavola ricchi di grassi o prelibatezze come le ossa del midollo e opta invece per prelibatezze fatte in casa, come frutta o verdura disidratata. Gli esempi includono patate dolci, cavoli, fagiolini, carote e mele. Evita cibi tossici come cipolle, aglio e uva.
  • Diete casalinghe. La cucina casalinga per i cani con pancreatite è un’ottima opzione perché hai il controllo sugli ingredienti e puoi regolarli secondo necessità. Utilizzando una risorsa online come Balanceit.com puoi creare una dieta fatta in casa specificatamente di supporto per i cani con pancreatite che fornirà le vitamine e i minerali necessari.

Comunica con le persone nella vita del tuo cane. Fornire agli ospiti della casa, ai familiari, ai pet sitter, al personale veterinario, ai formatori e ai toelettatori trattamenti alternativi e sicuri può ridurre i sintomi della pancreatite. Anche la gestione ambientale, come la rimozione dell’accesso alla spazzatura e la pulizia della cucina per prevenire il contro surf, è importante.

Esistono trattamenti olistici per cani con pancreatite?

Secondo la dott.ssa Angie Krause, veterinaria olistica e proprietaria di Veterinario olistico di Boulderci sono alcuni approcci olistici che possono supportare il tuo cane attraverso i sintomi della pancreatite.

I suggerimenti del Dr. Krause includono:

  • CBD ha proprietà antinfiammatorie naturali e riduce la nausea e il dolore. Inizia dalla fascia bassa dell’intervallo di dosaggio del CBD (0,25 mg/kg due volte al giorno). Trova un prodotto CBD affidabile che non includa ingredienti aggiuntivi. Il dottor Krause usa Prodotti HempRx.
  • Mentre il dottor Krause suggerisce a tutti i cani di prendere un probiotico di qualità, questo è particolarmente utile per sostenere la salute intestinale dei cani con pancreatite. L’alternanza di ceppi probiotici può essere utile. Il dottor Krause usa Thorne Bacillus e RxBiotics nella sua pratica.
  • Erbe Cinesi. Alcune erbe cinesi possono funzionare per alleviare i sintomi della pancreatite nei cani. Trova un veterinario che pratichi la Medicina Tradizionale Cinese vicino a te attraverso il Sito web dell’Istituto Chi.

Il Dr. Krause consiglia di iniziare con una dieta o un supplemento di cambiamento alla volta, al fine di monitorare attentamente i risultati.

Quali risorse online sono disponibili per la pancreatite nei cani?

La pancreatite può essere una malattia estremamente stressante da gestire e può farti sentire scoraggiato e isolato. Risorse online, come Cani con pancreatite su Facebook, che conta 5.000 membri, ti mette in contatto con altri genitori di animali domestici che stanno affrontando una diagnosi di pancreatite con i loro cani. Questi gruppi sono un ottimo modo per espandere te e la squadra del tuo cane, supportando anche altri genitori di animali domestici.

Sebbene la pancreatite sia una malattia molto grave, molti cani che ne soffrono vivranno vite lunghe e felici! Poiché la pancreatite condivide i sintomi con molte altre condizioni, può essere difficile da diagnosticare. Sostenere il tuo cane ed educare te stesso darà al tuo cane malato la voce di cui ha bisogno.



Fonte: dogster.com

Ultimi Articoli

Articoli Correlati