Ben tre esemplari di lupo (Canis lupus) sono stati uccisi, nel giro di 7 giorni in Provincia di Potenza di cui due all’interno del territorio del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano.

Lupo-WWFIl primo, un maschio di 4/5 anni d’età, è stato rinvenuto giovedì sul Monte Raparo, dai naturalisti impegnati nel progetto di ricerca  “Convivere con il lupo conoscere per preservare”.

Il lupo presentava una evidente ferita sulla zampa con molta probabilità riconducibile ad una tagliola che ha portato alla morte del lupo per dissanguamento o setticemia.

Il secondo, una maschio di 3/4 anni, è stato  rinvenuto sabato a Vaglio da parte dei componenti dell’Osservatorio Regionale degli habitat naturali e delle popolazioni faunistiche della Regione Basilicata. L’animale aveva evidenti traumi sulla zona occipitale riconducibili ad arma da fuoco o oggetti contundenti.

Il terzo, una femmina di circa un anno d’età, è stato rinvenuto nella mattinata di mercoledi a Pergola di Marsico Nuovo, morto in seguito ad un investimento da parte di un veicolo il cui conducente si è fermato per soccorrere il povero animale anche se non c’è stato nulla da fare con l’animale che è morto sul colpo.