Da Maggio a oggi circa 30 grandi balene sono state trovate morte nel Golfo dell’Alaska.

whaleAdesso la NOAA, National Oceanic and Atmospheric Administration, sta indagando sulle cause della moria.

Blitzquotidiano.it riferisce che l’agenzia federale lo considera un “evento insolito”, precisando che il numero dei cetacei morti è circa il triplo della media per la regione.

Secondo Julie Speegle, portavoce di NOAA Fisheries in Alaska, l’ipotesi principale è la fioritura di alghe tossiche. Ha comunque precisato che al momento non vi è alcuna prova definitiva che dimostri il collegamento.