Tre uomini sono stati denunciati per il massacro in modo barbaro di un cane meticcio nel lucchese.

dog-calmNelcuore.org racconta che il proprietario di un immobile nella piccola frazione di Trassilico, comune di Gallicano, voleva vendere un immobile dov’era rimasto un cane, un meticcio maschio malato di scabbia e poco avvezzo ad aver a che fare con gli esseri umani.

Considerando il cane un impaccio alla vendita, il proprietario dell’immobile ha deciso di farlo sopprimere.

E per portare avanti il gesto crudele, si è rivolto a un familiare e a un conoscente che hanno sfondato il cranio del cane a martellate o con un bastone.

Per fortuna un vicino ha sentito gli strazianti lamenti dell’animale.

Temendo di essere scoperti, gli autori del fatto hanno nascosto la carcassa nel bosco.

Ma i carabinieri l’hanno ritrovata e per mandante ed esecutori è scattata la denuncia.