Amber Heard, l’attrice e moglie di Johnny Depp, rischia 10 anni di carcere in Australia.

È accusata di importazione illegale e documenti falsi per i suoi cagnolini.

Amber Heard
Amber Heard

Citando Metro.co.uk, Adnkronos riferisce che Amber è stata incriminata dalla corte di Queensland (Australia) per avere portato segretamente i suoi due Yorkshire, Pistol e Boo, in Australia, mentre il marito Johnny Depp stava girando ‘I pirati dei Caraibi 5’.

L’attrice non era presente all’udienza che è stata rimandata al due novembre.

Quando Johnny Depp era ancora in Australia, il ministro dell’agricoltura Barnaby Joyce gli aveva ordinato di “riportare i suoi cani in California altrimenti subiranno l’eutanasia.”

Le sanzioni per la violazione delle leggi per la biosicurezza australiane sono severe. L’attrice rischia non solo una multa di 340 mila dollari ma anche dieci anni di carcere per aver portato illegalmente in Australia i suoi due Yorkshire Terrier.

Durante una conferenza stampa al Festival del cinema di Venezia, Johnny Depp ha preso in giro pubblicamente il ministro. Adnkronos riferisce che alla domanda sui cani, ha risposto: “Li ho abbattuti e li odio, tutto su ordine di un tipo importante dell’Australia”.