Un uomo che sparò contro il cagnolino di una prostituta è stato condannato ad un anno e due mesi di reclusione.

cane-che-dormeAntonio Martina, 46enne di Lecce, sparò contro il cane perché abbaiando, lo infastidiva, lo riferisce Corrieresalentino.it.

Il fatto risale al 22 settembre di un anno fa. Quando è stato arrestato e portato in Questura, l’uomo confesso di non sopportare il continuo latrato.

Per fortuna il cane non è stato colpito da nessuno dei tre colpi di pistola sparati dall’uomo.

L’imputato è stato condannato per spari in luogo pubblico, detenzione e la ricettazione dell’arma.