Il presidente nazionale di AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente) Lorenzo Croce ha denunciato formalmente alla procura penale di Verbania il sindaco della città Silvia Marchionini per violazione della legge sulla tutela del randagismo e per maltrattamento di animali.

(foto dal web)

La denuncia è in merito alla vicenda legata agli appalti per la gestione del canile di Verbania, e in merito al fatto che dal primo luglio 2015 quando nella gestione del canile è subentrata la cooperativa Sogno di Domodossola, la stessa ha vietato l’ingresso dei volontari.

L’AIDAA afferma che questo atteggiamento in palese violazione della legge 281/91, ha avuto il consenso del sindaco Marchionini, responsabile  di fronte alla legge dei randagi presenti nel territorio comunale e ospiti in strutture convenzionate o pubbliche e del loro benessere.

Tale atteggiamento, secondo l’AIDAA ha peggiorato notevolmente le condizioni di vita dei cani ospiti del canile di Verbania fino al punto di ipotizzare nei confronti dello stesso sindaco il reato di maltrattamento di animale per violazione dell’articolo 544 del codice penale.