Bryce Casavant, una guardia forestale canadese è stato sospeso dal lavoro perché si è rifiutato di uccidere due cuccioli di orso rimasti orfani della madre.

cuccioli-di-orsoLa madre dei cuccioli è stata abbattuta perché razziava continuamente una cella frigorifera nei pressi di Port Handy, città della British Columbia.

La decisione di Bryce di non obbedire all’ordine di uccidere gli orsetti non è piaciuta ai suoi superiori. Invece di ucciderli, ha deciso di affidarli a una struttura che si occupa di curare animali: la North Island Wildlife Recovery Association, situata sull’isola di Vancouver.

Per questo motivo Bryce non percepirà lo stipendio. La notizia della sua sospensione ha scatenato una protesta online. Più di 170,000 hanno già firmato una petizione indirizzata al Ministro dell’Ambiente canadese, Mary Polak, chiedendo il reintegro immediato di Bryce.

“E’ una situazione spiacevole e triste – ha dichiarato il ministro Polak – Sebbene le nostre guardie forestali debbano a volte abbattere animali selvaggi per il bene della comunità, comprendo quanto questo sia complicato per tutti i soggetti coinvolti”.