Il 24 ottobre a partire dalle ore 15 a Milano Cadorna, il gruppo di attivisti RISCATTO ANIMALE ha organizzato un grande corteo pacifico contro la vivisezione.

Questo è un appuntamento importante dove sfileranno varie sigle animaliste, tra cui la LAV, unite per dire Basta alla sperimentazione animale.

NO-ALLA-VIVISEZIONE-LAV“L’Italia continua ad essere protagonista di un silenzioso sterminio – afferma Michela Kuan, Responsabile Settore Vivisezione della LAV – ogni anno milioni di animali muoiono per testare prodotti o farmaci che non salveranno nessuno, ma arricchiranno le tasche di chi lucra sulla vita delle cavie e sulla salute degli uomini.”

La LAV nota che “la vivisezione non solo è ancora legale, ma è addirittura professata come qualcosa di insostituibile, mentre da molto tempo si sa quanto sia un errore metodologico e un’atrocità dal punto di vista morale.”

Il corteo si svolgerà a Milano, capoluogo della Lombardia che è una zona con l’alto numero di stabulari e Centri di ricerca protagonisti di battaglie in favore della vivisezione.

La manifestazione vuole essere un chiaro segnale che gli italiani sono sempre più contrari all’uso degli animali nei laboratori sia per motivazioni etiche che scientifiche. Interverranno infatti medici e professionisti da sempre in prima linea per contrastare questa pratica inutile, crudele e obsoleta pratica con argomentazioni tecniche e a supporto dei metodi sostitutivi.

Percorso del CORTEO NAZIONALE CONTRO LA VIVISEZIONE
RITROVO: Sabato 24 Ottobre Piazzale Cadorna – MILANO
PARTENZA: ore 15.00
PERCORSO: Piazza Cadorna (MM1 MM2 TRENORD) – Foro Buonaparte – Largo Cairoli – Via Cusani – Via Broletto – Piazzale Cordusio – Via Orefici – Via Mazzini – Piazza Missori – Via Albricci – Via Pantano – Largo Richini
ARRIVO: Largo Richini (Università degli Studi )
Lungo il percorso e all’arrivo del corteo interverrano il a Dott.ssa Linda Guerra ed alcuni attivisti antivivisezionisti .
PORTATE STRISCIONI E BANDIERE, LA NOSTRA VOCE SARA’ QUELLA DEI SENZA VOCE: VI ASPETTIAMO TUTTI !

Si ricorda a tutti che sarà una protesta pacifica e non saranno tollerati frasi e comportamenti violenti .

Clicca qui per visitare la pagina Facebook dell’evento