Tartarughe impiccate sono state trovate nel Parco del Cillarese di Brindisi.

Tartarughe-impiccateGli animali sono state catturate con un cappio, strozzate e lasciate appese penzoloni nell’acqua, solo per divertirsi. Nei pressi del canale che sfocia nel Seno di Ponente sono state trovate almeno due teste di anatre, lo riferisce Brindisireport.it.

L’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente (AIDAA) dice di aver più volte segnalato, dettagliando i vari episodi la mancanza di tutela specifica per la fauna presente nel Parco del Cillarese di Brindisi.

L’associazione animalista ritiene che ci siano diverse responsabilità per la vicenda, e non solo di carattere morale e civile, responsabilità più volte disattese per un patrimonio che non fa gola a nessuno, solo a menti annoiate e prive di quel basilare senso di rispetto per la vita.

AIDAA chiede “che venga istituito un piano di vigilanza secondo quanto l’amministrazione locale riterrà più opportuno stabilire e, nella speranza che la scuola, le famiglie, la stessa classe dirigente, diventino fucina di vita, dove si veicolino le scelte educative, ampliandole, al rispetto per ogni specie esistente, e, in armonia, con tutto ciò che vada al di là del palmo del proprio naso.”