Due persone accusate di aver seviziato le capre sono finiti a processo.

capraAssociazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente (AIDAA) dice che padre e figlia sono accusati di aver sgozzato diverse capre per farle morire dissanguate senza prima averle stordite, di averle macellate clandestinamente e di aver gettato gli scarti vicino alle stalle.

Guido Chaussod, di 61 anni, ha chiesto il patteggiamento a due mesi e 20 giorni di reclusione, con sostituzione in libertà controllata. Rita Chaussod (33) ha presentato istanza di rito abbreviato.

I fatti nel novembre 2014 erano stati denunciati dall’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente.