È partita la campagna “Uno scatto di cuore” contro l’abbandono degli animali domestici.

La campagna è stata ideata dall’agenzia di comunicazione “Emanuele Marazzi full communication” in collaborazione con la Fiba (Federazione italiana benessere animale).

UNO-SCATTO-DI-CUORELa Fiba ha messo a disposizione una linea telefonica e una rete di persone pronte ad assistere gli animali che sarebbero invece abbandonati.

“Se non posso convincere una persona a non abbandonare il proprio animale – spiega Emanuele Marazzi, uno degli ideatori dell’iniziativa – posso però evitare che lo abbandoni nel mezzo di una strada”.

Fiba dice che non tutti vanno al canile o al gattile, un po’ per pigrizia e un po’ per via della vergogna del gesto poco nobile che si sta per compiere.

abbandono-caniPerciò hanno deciso di creare una rete di volontari che vanno a recuperare l’animale prima che venga abbandonato. I volontari che vanno a recuperare l’animale lo portano in una struttura adeguata e si occupano di un suo eventuale reinserimento in una nuova famiglia.

“È un’idea molto in linea con lo spirito di servizio della nostra associazione, che vuole essere una rete di protezione e soluzioni per tutelare il benessere dei nostri animali”, ha spiegato Gianluca Comazzi, di Fiba.

Per segnalazioni o informazioni, si può telefonare al numero 340.0636620 o inviare una e-mail a: info unoscattodicuore.it.

La campagna “Uno scatto di cuore” è partita il primo luglio e si concluderà a settembre.