Si chiama Monty, il gatto con la sindrome di Down che all’inizio nessuno voleva. È stato preso in affidamento da una coppia di danesi e oggi è diventato una star del web.

Facebook/Monty
Facebook/Monty

Monty ha più di 140mila follower su Facebook. È stato adottato dal gattile quando aveva tre anni.

I suoi proprietari dicono che è un gatto molto dolce e non ha paura di nessuno. Ama essere al centro dell’attenzione.

Monty è un ambasciatore per gli esseri uomini e gli animali nati con difetti fisici.
Monty1
Cerca di far passare il messaggio che puoi essere fantastico anche se hai qualche difetto o sei diverso dagli altri. Ecco il suo motto: “Non sono perfetto, ma bellissimo.”

I padroni di Monty che all’inizio non sapevano molto sulla sua malattia avevano ad un certo punto deciso di riportarlo nel gattile.

Ma il pensiero di staccarsi da lui è stato così traumatico che hanno deciso di tenerlo e scoprire di più sulla sua malattia.

Il sito di Monty vende stampe e giocattoli con il suo logo per raccogliere i fondi per sostenere le iniziative benefiche organizzate del rifugio in cui viveva.