È stato condannato a tre anni di carcere Roberto Vivarelli, amministratore unico della Agrolip Sarda di Macchareddu, per aver lasciato a marcire sotto il sole più di tremila metri cubi di scarti di macellazione.

Carabinieri1L’uomo è stato accusato di disastro ambientale.

Lanuovasardegna.gelocal.it riferisce lo stabilimento specializzato nello smaltimento e trasformazione degli scarti di allevamenti e macellazioni è stato sequestrato nel novembre 2011 dai carabinieri del Noe e del Nas dopo aver scoperto una “collina” di resti animali lasciati all’aperto, i cui liquami avevano anche invaso i terreni circostanti.

Le indagini hanno rivelato che i resti erano rimasti li a causa di un guasto a uno dei macchinari dell’impianto. Ma nonostante questo, l’azienda non ha bloccato gli arrivi di carni da smaltire né avviato una seconda linea.