Elisabetta Franchi, direttore creativo dell’omonima maison, è stata premiata per l’eliminazione di materiali di origine animale dalle collezioni.

Elisabetta-FranchiLa stilista che ha ricevuto in occasione di Tao Moda 2015 il ‘Premio Moda e Sociale’, è da sempre impegnata a sostenere iniziative a tutela degli animali.

“Sono onorata di aver ricevuto questo riconoscimento che, nelle motivazioni, premia l’essenza di una moda sostenibile: la parola d’ordine è sensibilizzare e io sono orgogliosa di metterci, ancora una volta, la faccia”, ha dichiarato Elisabetta Franchi.

Una passione personale che è divenuta negli anni un impegno morale. Il percorso ‘cruelty free’ della maison inizia nel 2012 con il Fur Free retailer Program – per l’abolizione delle pellicce vere – e si perfeziona con l’adesione al programma LAV Animal Free, che prevede best practices volte a eliminare materiali di origine animale.

Ad oggi, le collezioni non prevedono l’utilizzo di pelliccia, angora e piuma d’oca.