L’uomo che qualche giorno fa è stato assolto dal tribunale di Brescia che non lo ha ritenuto responsabile dell’uccisione di 15 gatti di proprietà del cognato, è stato denunciato di nuovo.

kittensLuigi Baselli avrebbe lanciato il suo dobermann contro i gatti del cognato lasciando che li uccidesse a causa di una presunta diatriba familiare.

Baselli è un 47enne residente a Quinzano D’Olio in provincia di Brescia.

Il magistrato Ambrogio Cassiani aveva chiesto 4 mesi ma l’accusato è stato assolto perché il fatto non sussiste.

L’uomo è stato infatti denunciato ancora dall’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente (AIDAA), in quanto ritenuto responsabile della morte di almeno un altro gatto fatto dilaniare prima dal cane e poi finito sotto le ruote del trattore.

“Non avremo pace finché non lo vedremo condannato”, ha detto Lorenzo Croce, Presidente nazionale di AIDAA.