Le nutre sono a rischio nel Comune di Brendola, in provincia di Vicenza.

NUTRIEIl sindaco, Renato Cerona, ha emesso un’ordinanza per la loro eliminazione anche con il fucile per cacciatori e agricoltori.

“A seguito delle numerose segnalazioni pervenute direttamente da cittadini che hanno ravvisato la presenza di esemplari dell’animale in molti punti – scrive il sindaco – è al via un programma di controllo per il contenimento della popolazione”.

Il sindaco fa nottare che la nutria possiede “un’elevata capacità di dispersione, e un tasso riproduttivo molto elevato, con una media di 13,96 piccoli per femmina. Tali fattori, uniti alla conformazione del territorio di Brendola, caratterizzato da un fitto reticolo idrografico e dall’assenza di predatori specifici per la sua specie, ha consentito all’animale di proliferare indisturbato.”

Il primo cittadino giustifica la sua ordinanza contro le nutre dicendo che ormai sono diventate fonti di molteplici minacce per la comunità. “In primis è lo scavo delle gallerie dove si rintana, a rappresentare un rischio per la stabilità delle arginature, comportando quindi contestuali criticità idrogeologiche; la presenza di cunicoli sempre più estesi è un pericolo inoltre anche per la staticità delle arterie stradali, la cui eventuale manutenzione rappresenta un costo per la collettività, senza dimenticare i pericoli per la viabilità rappresentati da animali vaganti”.

L’ordinanza contro le nutre sarà in vigore dal 20 luglio al 20 novembre. Sarà possibile contenere la loro diffusione “mediante cattura o abbattimento diretto con arma da fuoco da parte di personale in possesso di abilitazione”.