In Gran Bretagna i cani saranno usati per aiutare i medici  a scoprire il cancro alla prostata.

pitbullNelcuore.org riferisce che il Servizio sanitario britannico (Nhs) sta per avvierà un progetto pilota in cui arruolerà cani addestrati a individuare il cancro alla prostata.

Uno studio precedente aveva mostrato che cani addestrati possono rilevare la malattia nell’urina nel 93% dei casi.

Il progetto pilota sarà condotto dall’organizzazione Medical Detection Dogs che ha ricevuto approvazione dal Milton Keynes University Hospital.

Secondo Nelcuore.org, i ricercatori sperano che gli animali potranno migliorare l’accuratezza del test tradizionale del Psa (antigene prostatico specifico).

Iqbal Anjum, urologo dell’ospedale, ha definito lo studio “una prospettiva estremamente eccitante”. “Negli anni ci sono state molte notizie che suggerivano i cani potessero rilevare il cancro sulla base dell’odore del tumore. Si ritiene che le molecole volatili associate al tumore siano rilasciate nell’urina della persona, rendendo facile raccogliere campioni e testarli”, ha spiegato Anjum.