“Se ami il tuo cane e la tua città, non abbandonare le deiezioni per strada o nei parchi”. Questo è il messaggio della campagna di sensibilizzazione pensata dal Comune di Milano e realizzata da Amsa che partirà nei prossimi giorni.

Abbandono-delle-deiezioni-canine1L’iniziativa è stata presentata da Pierfrancesco Maran, assessore alla Mobilità e Ambiente, Chiara Bisconti, assessora al Verde e alla politiche animali e Mauro De Cillis, responsabile operativo di Amsa.

Il problema delle deiezioni canine che i proprietari o i conduttori di cani lasciano in strada incide in maniera forte sulla percezione dell’igiene urbana.

Gli sforzi della maggior parte dei proprietari di cani, che educatamente si premurano di raccogliere i bisogni dei loro animali, vengano purtroppo vanificati dai pochi che compromettono il decoro e l’immagine della città.

Per questo il Comune di Milano ha deciso di lanciare una campagna mirata che possa informare e coinvolgere i cittadini al rispetto dell’ambiente e della legge.

Ai circa 80.000 proprietari di cani residenti a Milano verrà inviata una lettera per ricordare come la raccolta delle deiezioni non sia soltanto un gesto di civiltà, ma anche un obbligo stabilito dai regolamenti comunali. Insieme alla lettera, i padroni riceveranno un kit di sacchetti per la raccolta e verranno invitati a diventare “testimonial” dei comportamenti virtuosi.

“Il nostro impegno per mantenere la città pulita è costante e trasversale – ha detto l’assessore Pierfrancesco Maran – ma con la collaborazione dei cittadini possiamo avere risultati sempre migliori.”

“Vogliamo una città dove tutti gli esseri senzienti possano vivere insieme in armonia – dichiara l’assessora Chiara Bisconti – e per fare questo serve la collaborazione e la tolleranza di tutti. Così come abbiamo eliminato i divieti per l’accesso degli amici a quattro zampe in tutti gli uffici comunali, altrettanto chiediamo ai loro padroni di essere sempre più sensibili al rispetto degli altri. Un invito che rinnoviamo in particolare nelle aree cani, dove l’abbandono delle deiezioni può costituire un rischio proprio per la salute dei cani”.

“La mancata raccolta delle deiezioni da parte dei proprietari dei cani – ha detto il responsabile operativo di Amsa Mauro De Cillis – ha purtroppo un’incidenza non indifferente sul decoro cittadino. Siamo convinti che questa campagna di sensibilizzazione per il mantenimento di strade e marciapiedi puliti e il coinvolgimento dei cittadini possa modificare sensibilmente i comportamenti di quella minoranza di conduttori di cani che ancora abbandonano sul suolo pubblico i bisogni dei propri amici a quattro zampe”.