Inquinamento, distruzione di habitat e introduzione di specie invasive rischiano di estinguere le popolazioni di rane nel mondo.

ANSA riferisce che una nuova ricerca australiana che analizza i dati internazionali ha scoperto che 200 delle 6355 specie conosciute di rane si sono estinte in 30 anni, tra gli anni 1960 e gli anni 1990.

RanaLa maggior perdita di specie si è verificata in America Centrale e in Brasile.

Il responsabile della ricerca John Alroy, docente di Scienze Biologiche alla Macquarie University di Sydney, avvisa che se i tassi di estinzione continueranno ininterrotti, centinaia di altre specie di rane saranno perdute entro il prossimo secolo.

Anche se il riscaldamento globale contribuisce, la maggior parte delle specie si è estinta per altri fattori. “Le perdite vengono dall’introduzione di specie invasive, dalla diffusione di un micete chiamato BD (Batrachochytrium dendrobatidis), dalla distruzione degli habitat e potenzialmente per l’inquinamento”, scrive il biologo.