Un cane guida ha salvato una ragazzina di Veronetta affetta da una malattia rara che le sta rubando la vista.

Valentina Faccio ha 13, ed è una dei primi 3 minorenni italiani ad aver ottenuto un cane guida.

dog-ballIn un intervista al Corriere del Veneto, Valentina ha detto: “anche se i miei occhi non funzionano come dovrebbero, il mio fedele amico a quattro zampe mi fa sentire meno sola”.

Il cane di Valentina si chiama Havane. È un super addestrato esemplare francese “Sentier”.

“Questo cane per me rappresenta i miei occhi e la mia sicurezza per strada. Havane è un amico fedele che mi sta accanto e mi regala un sorriso ogni volta che gli do attenzioni e un supporto morale nei momenti di tristezza o di arrabbiatura».
L’arrivo del cane ha drasticamente cambiato la vita di Valentina. “Havane mi dà l’opportunità di essere autonoma, per strada e nei vari spostamenti. È un collegamento anche per la vita sociale perché le persone si avvicinano a me per il cane, mentre prima invece ero più isolata. Adesso spero che le difficoltà trovate nelle varie situazioni si possano superare attraverso la sensibilizzazione, che con il tempo si possa arrivare ovunque a concedere il cane anche a ragazzi non maggiorenni perché lo considero un ottimo aiuto per l’autonomia e per il tono dell’umore”.