Dalla Cina arrivano i Beagle modificati geneticamente. ANSA riferisce che per la prima volta la tecnica Crispr, che permette di fare il “taglia e incolla” di singoli geni, è stata usata sui cani, ottenendo dei beagle con il doppio della forza di quelli normali.

beagleL’esperimento è stato effettuato da un team cinese, ed è descritto sul Journal of Molecular Cell Biology. I beagle sono stati ottenuti sopprimendo il gene che codifica la miostatina, una proteina che inibisce la crescita muscolare. In tutto sono stati modificati 65 embrioni di cui 27 hanno dato vita a cuccioli.

“Questi cani avranno maggiori abilità nella corsa – spiegano gli autori – utili per le applicazioni nella caccia e in polizia”.