Chi accoglie a casa un cane del canile comunale avrà una riduzione della Tari dal 50 al 70%, lo ha deciso il Comune di Roccastrada nel Grossetano.

randagio-cane1“L’iniziativa – spiega il sindaco di Roccastrada, Francesco Limatola all’ANSA – e’ nata per sensibilizzare i cittadini sulle conseguenze del randagismo, incentivando la nostra comunità all’adozione attraverso azioni concrete. Tra queste rientrano le agevolazioni sulla Tari che vanno dal 50 al 70 per cento.

“L’auspicio del Comune e’ che con questa iniziativa si possa arrivare a una riduzione delle spese di gestione del canile, ma, soprattutto, si possa contribuire fattivamente a offrire una vita migliore agli animali, fuori dalle gabbie e con persone che se ne prendono cura ogni giorno”.

L’assessore all’ambiente, Emiliano Rabazzi aggiunge che: “In sette mesi, dall’approvazione del regolamento a oggi, ci sono gia’ state 11 adozioni su circa 72 cani ad oggi presenti nella struttura comunale. Fin dai prossimi giorni promuoveremo ulteriori iniziative per far conoscere le opportunita’ di questa iniziativa, coinvolgendo scuole e associazioni del territorio in una campagna di sensibilizzazione”.