La “Sguinzagliata” Ilaria nella vita si chiama Gledis Cinque ed è una attrice affermata, nativa di Lecco. Gledis ci racconta il suo rapporto con il suo ultimo personaggio della web serie e qualche news sui suoi prossimi progetti.

 

1. Nella vita sei davvero social e fashion come la blogger Ilaria?
Ahaha! No, assolutamente no, Ilaria è una pazza per me! Uso i social network, anche per lavoro, ma lungi dall’essere una fanatica come Ilaria. Anzi, mi considero fortunata a fare parte dell’ultima generazione prima dei cosiddetti “nativi digitali”. Uso i social network sopratutto per rimanere in contatto con i miei amici, anche perché sono ormai il mezzo più comodo e più economico, per organizzare uscite, scambiarsi informazioni, foto e opinioni.

Sguinzagliate

2. Come era il tuo rapporto con i cani prima della serie?
Difficile, devo ammetterlo, perché da piccola sono stata morsa da un cane da guardia, nonostante fossi lì con i padroni. Da allora ho sempre avuto una paura più o meno inconscia dei cani di grossa taglia. Anni fa ho persino avuto una crisi di panico perché ero a casa di una amica e lì c’era il Rottweiler del suo ragazzo. Quella reazione incontrollata mi ha colpito molto e da allora ho cercato di superare questa paura, anche perché se i cani sentono che la persona davanti a loro è spaventata è ancora peggio. Negli ultimi anni sono migliorata, anche grazie ai cani dei miei amici e anche perché i cani mi piacciono molto. Quando mi hanno detto che mi avevano preso per “Sguinzagliate” ho avuto un attimo di timore al pensiero di dover lavorare con dei cani, ma poi mi sono detta che fa parte del lavoro di un attore il dover riconoscere e superare i propri limiti, e quindi ho accettato a braccia aperte questa sfida con me stessa. E sul set è andata benissimo, meglio di quanto mi aspettassi. Addirittura, appena ho visto Morgana, l’enorme Terranova di Tommaso, mi sono letteralmente fiondata su di lei per coccolarla. È una vera e propria palla di pelo e coccole, non ho potuto resistere! Devo dire che “Sguinzagliate” è stata una terapia fantastica da questo punto di vista!

 

3. Come si è comportato l’ “attore” Judelaw sul set?
Benissimo! Mela, questo è il suo nome vero, è super attiva, curiosa e sempre alla ricerca di coccole, ma appena scatta il ciak diventa disciplinatissima e segue alla lettera le istruzioni di Chicco, il suo padrone/addestratore. Durante le riprese mi sono legata molto a lei e Chicco un giorno mi ha detto che mi farà sapere quando Mela farà una cucciolata!

Sguinzagliate

4. Qual è stato per te il momento più bello della serie “Sguinzagliate”? Ed il più difficile?
Ci sono stati due momenti belli. Il primo è quando mi ha chiamato il regista, Roberto Burchielli, per parlarmi del progetto. Avevo già lavorato con lui sul set del film tv “Non Smettere di Sognare” e mi ha fatto molto piacere che abbia voluto lavorare nuovamente con me. Il secondo è un sentimento che ho percepito ad un certo punto durante le riprese: la coscienza di lavorare in un bellissimo gruppo, a partire dalle mie compagne di set, Queralt e Clara, fino a includere tutta la troupe!
Il momento più difficile è stato tenere i ritmi serrati delle riprese. Abbiamo girato tutto in pochissimi giorni e la concentrazione doveva essere sempre al massimo. Naturalmente, gli errori ci sono stati, eccome, e potete vederli anche voi alla fine di ogni puntata durante i titoli di coda.

 

5. Complimenti per la tua interpretazione nel film The Rule of Lead – La Regola del Piombo, che ha recentemente vinto il premio “Best Feature Film Award” al Bright Minds Film Festival di Miami. In quel film il tuo personaggio, Lara, è decisamente dark. Come è stato passare da “Lara” a “Ilaria”?
Ricevere un premio a Miami per un piccolo film indipendente girato tra Liguria e Lombardia è stata un’esperienza fantastica. È bello vedere come il lavoro fatto in Italia sia arrivato così lontano e che il suo messaggio sia arrivato dritto al cuore degli spettatori oltreoceano nonostante l’ostacolo della lingua.
Sì, Lara è completamente diversa da Ilaria, non potrei pensare a due personaggi più distanti: tanto è riservata e arrabbiata la prima, tanto è estroversa e allegra la seconda. Ed entrambe sono molto diverse da me, ma questo è il bello del mio lavoro: interpretare personaggi diversi da quella che sono e cercarne la verità scavando le sfumature della mia personalità che più si avvicinano a quelle del personaggio. Per Ilaria ho cercato di far emergere il mio lato più fashion e social, esagerando certi miei comportamenti e anche prendendo ispirazione da alcune mie amiche e conoscenti! Per Lara invece ho dovuto fare un lavoro specifico sull’aggressività e sulla chiusura che tipicamente hanno alcuni adolescenti e mi ha fatto molto piacere quando alla proiezione del film a Miami gli organizzatori del festival sono rimasti colpiti da quanto fosse diverso dalla mia persona il personaggio di Lara. Questo è uno dei complimenti più belli che un attore possa ricevere, vuol dire che sono riuscita veramente a creare un nuovo personaggio, con una sua storia e una sua emotività ben precisa.

Sguinzagliate

6. Prossimi progetti di lavoro?
Il prossimo 8 Dicembre il primo film che ho girato da protagonista verrà presentato in anteprima a Milano come evento speciale all’interno del FilmMaker Fest. Il film si intitola “Miriam-Il Diario”, opera prima della regista Monica Castiglioni. Si tratta di un progetto a cui sono molto legata, che parla del processo di crescita personale di una ragazza e dell’arte in generale. Quindi invito tutti ad andare a vedere il film!!
Poi ci sono altri progetti attualmente in fase “work in progress”, sia teatrali con la mia compagnia “PaT – Passi Teatrali”, che video, come la web-series horror “Ischidados”, completamente diversa da “Sguinzagliate”. Inoltre, stiamo finalmente ultimando la post-produzione del film “Luci Spente” di Edoardo Lomazzi, tratto da un testo di Pier Vittorio Mannucci messo in scena da “PaT – Passi Teatrali” nel 2012.
Infine ci sono un paio di altri lavori, ma finché non sono sul set la scaramanzia non mi fa parlare! Vi terrò aggiornati!

 

Samuele Tramontano