Un cacciatore che usava il collare elettrico per il suo cane è stato denunciato per il reato di maltrattamento di animali dai carabinieri della compagnia di Ragusa.

collare-elettricoCorrierediragusa.it riferisce che i militari avevano notato sul ciglio della strada un giovane cane da caccia di piccola taglia visibilmente spaesato e impaurito.

Avvicinandosi al cane, i carabinieri hanno subito riconosciuto attaccato attorno al collo del cane un collare elettrico, uno dei modelli illegalmente utilizzati da alcuni addestratori senza scrupoli.

Il cane è stato portato all’anagrafe canina dove i militari hanno scoperto che era dotato di microchip identificativo.

Così sono riusciti a risalire al nome del proprietario, un 53enne monterossano noto per la sua passione venatoria.

Quando si sono presentati alla sua porta per cercare il telecomando del collare elettrico, il cacciatore ha ammesso di essere il proprietario del cane e di avergli messo il collare per non farlo allontanare.

L’uomo rischia una pena della reclusione da tre mesi a un anno.

Leggi anche: Non tutti i collari sono uguali, a ciascuno (cane e padrone) il suo. Ecco la guida definitiva