Don Luciano Bardesogno, il parroco di Ozegna, Torino è finito nel mirino degli animalisti per l’uso delle offerte per pagarsi la licenza di caccia.

La settimana scora il prete 76enne, è noto cacciatore è stato vittima di un incidente durante una battuta di caccia.

Don Luciano Bardesogno
Don Luciano Bardesogno

Dopo quanto accaduto, l’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente (AIDAA) ha raccolto alcune testimonianze che mettono in luce come il parroco per pagarsi l’annuale licenza di caccia utilizzi i soldi delle elemosine raccolte in chiesa ed in particolare pare che per pagarsi la licenza di caccia don Bardesogno utilizzi i soldi delle offerte per i poveri.

L’associazione animalista ha deciso di presentare un esposto alla procura di Torino al fine di far luce sulla vicenda.

Esposto nel quale si ipotizza il reato di truffa ai danni dei fedeli.

“Noi – dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA e firmatario dell’esposto – vogliamo vederci chiaro, e soprattutto vogliamo sapere se i soldi raccolti per i poverelli vengono usati per la licenza di uccidere altre creature di Dio.”

“Scriveremo comunque anche una lettera al vescovo dai cui dipende la parrocchia di Ozegna – conclude Croce – per segnalare l’accaduto”.