Lo stand dello Zimbabwe all’Expo di Milano propone l’hamburger di zebra.

crocoburgerANSA riporta che dopo il successo registrato con l’hamburger di coccodrillo (che verrà riproposto per Ferragosto), lo Zimbabwe propone nel suo spazio al Cluster dei Cereali e Tuberi un altro hamburger esotico, lo “zebraburger”, da gustare accompagnato alla bevanda tradizionale al baobab.

Sono già arrivati mille chili di carne di zebra che saranno usate nei circa 10 mila “panini alla zebra”.

“Portiamo qui a Expo una novità che in Europa è già molto diffusa ma in Italia ancora no – ha spiegato il console per il nord Italia dello Zimbabwe, Georges El Badaoui – vogliamo mostrare come la cultura del cibo cambia in ogni Paese e non pensiamo certo di poter sfamare il mondo con coccodrilli e zebre”.

Lo Zimbabwe propone la carne di zebra che proviene rigorosamente da allevamenti.

“Si tratta di un tipo particolare di animale allevato appositamente per la macellazione – ha spiegato il console -. Non vengono cacciati nel loro habitat naturale” ha precisato.

Nelcuore.org riferisce che la carne di zebra gode di libera circolazione in Europa e non è consumata per una questione culturale: “Qui la zebra é un animale da cartone animato, come anche il coccodrillo, e voi li pensate come creature di Walt Disney – sostengono gli africani – per noi sono animali da allevare, da macello, come per voi i vostri. Non li proponiamo a Expo pensando di risolvere con essi la fame nel mondo, ma per mostrare che esistono abitudini e punti di vista diversi e vanno rispettati. Se gli animalisti hanno qualcosa da dire, vengano pure: siamo pronti a dare loro tutte le risposte”.

La carne di zebra è molto magra, proteica e per questo viene scelta anche dagli sportivi di tutto il mondo. Il sapore assomiglia molto a quello della carne di cavallo.