Gli agenti del Comando Provinciale di Firenze del Corpo forestale dello Stato hanno salvato e sequestrato una cinquantina di cani trasportati in condizioni pessime.

sequestrro-caniIl sequestro è avvenuto unitamente al veicolo nei pressi di Firenze.

Denunciata per maltrattamento di animali la nota staffettista (nel gergo indica chi si occupa di trasporto degli amici a quattro zampe) Chiara Notaristefano, dirigente della Mamma Chiara Animal onlus.

Nell’ambito di controlli stradali a Sesto Fiorentino, i Forestali hanno fermato un veicolo che recava la scritta trasporto animali vivi, in uscita da un canile.

Insospettiti dai movimenti di carico e scarico, i Forestali hanno fermato il veicolo e, all’apertura del portellone posteriore, hanno rinvenuto una trentina di cuccioli di 2-3 mesi e una ventina di esemplari adulti tra Pastori Maremmani, Beagle, Pitbull, Volpini e meticci, stipati in gabbie impilate fino al tetto del veicolo.

Il carico, proveniente dalla Sicilia, era diretto a canili di Bologna e Milano.

Gli animali erano rinchiusi stretti nelle gabbie ed avevano difficoltà di movimento.

Il veterinario della ASL competente per territorio ha effettuato le visite constatando che non potevano procedere fino a Milano nelle condizioni descritte.

E’ stato contestato il reato di cui all’art. 544 ter C.P. maltrattamento di animali in quanto sottoposti a fatiche e sevizie inutili. I cani saranno affidati in custodia ad un canile-rifugio autorizzato di Bologna.

Sono in corso le indagini per valutare la sussistenza di eventuali ulteriori reati.