Gli animali da compagnia sono indispensabili soprattutto se si vive da soli e se si ha voglia di prendersi cura di un altro essere vivente che faccia compagnia. Molto in voga sono gli uccelli da compagnia, di piccole dimensioni, che sanno stare al proprio posto e sanno ascoltare gli ordini dei padroni. Uno dei migliori uccelli da compagnia, che riesce a soddisfare i desideri del padrone, è la cocorite, denominato anche pappagallino ondulato; è un uccello di piccole dimensioni, circa diciotto centimetri, proveniente dall’Australia, molto attivo, socievole e intelligente. E’ in grado di ripetere alcune parole se insegnate con il metodo giusto ed è facilmente gestibile grazie alle sue modeste dimensioni; essendo un animale abituato a volare e a vivere con gli altri suoi simili, ha bisogno di vivere in una gabbia grande ed è preferibile che viva in coppia. E’ necessario tenere il pappagallino in gabbie di acciaio, perchè altri materiali sono tossici; le gabbie devono possedere diversi posatoi, perchè la cocorite ama arrampicarsi e dev’essere libera di farlo. La durata media della sua vita varia dai dieci ai quindici anni.

Altro uccello da compagnia molto gettonato è il Cacatua, di dimensioni medie, anch’esso di origini australiane. I cacatua sono di solito bianchi con una cresta erettile; sono, per natura, molto dolci e affettuosi, infatti se si ha poco tempo da dedicargli, è sconsigliata la compagnia di questi uccelli, perchè sono molto sensibili e potrebbero star male in solitudine per molte ore. Essi possono dare un po’ di problemi comportamentali nel momento in cui raggiungono la maturità sessuale, intorno ai sei anni.

Anche i canarini rientrano tra gli uccelli da compagnia maggiormente consigliati, in quanto sono di piccole dimensioni e nonostante amino volare, possono anche essere tenuti in gabbia. Se è ben nutrito, è un animale resistente e di salute forte; è molto socievole, infatti non vi fa sentire mai soli in quanto ripete il suo verso continuamente all’interno della casa. E’ facilmente gestibile e riesce a sopportare anche molte ore di assenza del padrone, senza soffrire troppo.