Il rumore nell’ambiente causato dal traffico o da altre attività dell’uomo costringe gli uccelli a ‘cantare’ più forte per farsi sentire.

Questa è la conclusione di uno studio condotto dai ricercatori dell’università di Exeter.

bluebirdLo studio spiega che gli esemplari della specie Sialia sialis, l’uccellino azzurro orientale simbolo dello Stato di New York, modificano il loro canto in risposta ai rumori crescenti dell’ambiente in cui vivono.

ANSA riferisce che secondo la ricerca, gli uccelli riescono a percepire l’aumento del rumore e modificano il loro canto ‘in tempo reale’ per aumentare le probabilità di farsi sentire da potenziali compagne o dai rivali.

I ricercatori hanno registrato il canto di 32 uccelli maschi di Sialia sialis, analizzando per ogni esemplare i suoni prodotti in un ambiente tranquillo e quelli emessi con forti rumori di sottofondo. E hanno scoperto che quando il rumore aumentava gli uccelli producevano suoni più forti e più bassi di tono.