Che sia un pappagallino o un cardellino non ha importanza: ogni giorno è necessaria la giusta manutenzione della gabbietta, così da tenerla sempre pulita e garantire all’uccellino una buona condizione di salute e di igiene.

Dato che vivono all’interno di una gabbia, dalle dimensioni più o meno grandi, è necessario ogni giorno prendersi cura della pulizia dei propri uccelli, liberandoli così da escrementi e da piume perse. Proprio gli escrementi rappresentano una consistente minaccia, infatti, non solo per il piccolo volatile, ma anche per la vostra salute, dato che attirano insetti e germi vari. Poiché ogni gabbia è munita di una parte inferiore che può essere facilmente estratta, è importante utilizzare alcuni fogli di giornale, possibilmente con poco inchiostro, così da poter eliminare lo sporco ed eventuali residui di cibo con facilità ogni giorno. E’ importante anche eliminare eventuali avanzi di cibo umido, che facilmente si deteriora e tende a marcire. Per facilitare le operazioni di pulizia sarebbe preferibile scegliere già in partenza una gabbia studiata e costruita in modo tale da facilitarne la manutenzione. Esistono modelli particolari che hanno rivestimenti “ad hoc”, per cui è possibile lavarle e pulirle ogni giorno con un panno umido. Sul mercato sono presenti tipi di gabbie più particolari che catturano qualsiasi residuo, escremento, piuma o sporco in generale, canalizzandoli in un opportuno scompartimento. Cambiare il giornale quotidianamente alla vostra semplice gabbietta, non rappresenta un’operazione sufficiente per garantire un elevato e corretto standard igienico. Almeno con cadenza settimanale è necessario pulire la pavimentazione della gabbia con un candeggina o comunque con prodotti con una forte carica disinfettante. E’ opportuno inoltre passare un panno inumidito con questi prodotti anche sulla gabbia, ricordandosi poi di risciacquare il tutto per evitare che l’uccello possa avere problemi. Per i primi tempi forse questa operazione potrebbe essere complessa, dato che il piccolo ospite della gabbia potrebbe spaventarsi, ma con il passare del tempo si abituerà, semplificando i lavori di pulizia.