I pinguini e pellicani tenuti in frigo al circo Colber sono stati sequestrati.

Il circo Colber “era da tempo nel mirino degli animalisti perché sospettato di maltrattamenti. Subito dopo l’attendamento di giovedì 23 luglio a Casalnoceto in provincia di Alessandria è stato fatto oggetto di segnalazione congiunta, da parte di Bianca Poluzzi di Leal Tortona e dalla sezione Lav di Alessandria, alla ASL Veterinaria di competenza”.

PINGUINI-E-PELLICANI-AL-CIRCO-COLBERE’ scattato così il sequestro per pinguini e pellicani. E’ quanto comunica una nota congiunta delle associazioni Leal e Lav.

Gli animali erano in situazione di sofferenza e detenuti in modo non idoneo alle loro necessità. Sono stati quindi trasferiti in una struttura in grado di accoglierli adeguatamente.

“I pinguini sono animali sociali che vivono in grandi gruppi nell’Antartide e abituati a freddi e estremi e spazi infiniti – dichiara Gianmarco Prampolini presidente di Leal – è una vergogna che questi esemplari siano stati trovati in un frigorifero e fatti uscire solo per esibirsi a temperature equatoriali. Anche i pellicani, uccelli bellissimi e gregari, forti volatori erano costretti alla prigionia in spazi angusti. Leal ha denunciato i circensi per maltrattamento di animali e si costituirà parte civile, seguirà inoltre i pinguini e i pellicani fino che sarà garantita loro una sistemazione definitiva e adatta alle loro necessità e benessere”.