crazy3
Si chiamano Mina, Bowie, Elvis, Freddie, Blondie e Patti: sono i sei padroni di casa del “Crazy Cat Café”, il primo locale di Milano dedicato ai gatti in zona Stazione Centrale.

L’idea è di Alba e Marco, viaggiatori e gattari, che di ritorno da un viaggio in Giappone hanno deciso di aprire anche a Milano il tipo di locale di cui l’Asia è piena.

Il risultato è uno spazio accogliente, in cui oltre a mangiare e bere molto bene, si può godere della compagnia dei sei veri padroni di casa: i gatti.

“Io e Marco, il mio socio – ci racconta Alba, una dei due titolari –oltre che la passione per gli animali abbiamo anche quella per la musica: ecco allora che abbiamo deciso di chiamare questi gatti con i nomi di grandi artisti. Sono tutti gatti abbandonati e trovatelli che abbiamo adottato e accolto in questa nuova casa, che sarà soprattutto la loro casa, progettata “su misura”: cosa li accomuna? Hanno tutti un carattere molto socievole e amano farsi coccolare“.

Oltre che per la pet therapy, qui si può venire anche per mangiare un piatto o bere un caffè: si tratta, infatti, di un bar e bistrot dall’ambiente raccolto, ci sono circa 35 posti a sedere, aperto dalle 9.30 del mattino fino alle 21.30.

Tra le specialità i caffè all’americana, i dolci, mentre la cucina propone piatti diversi a seconda della stagione e di sera si può fare anche un aperitivo con le fusa. Non mancano la musica, con un vecchio giradischi e vinili, e la connessione wi-fi.

L’ingresso è libero e aperto a tutti non solo agli amanti dei gatti.