Venerdì scorso è successo una cosa molto triste a Trieste. Una ragazzina si è presentata presso la sede dell’ENPA e ha lasciato a terra una borsa di plastica ed una gabbia con una porticina ancora aperta.

Quando i volontari hanno fatto il controllo, hanno visto due Gerbilli.

gerbilliMa quando hanno chiesto di far entrare la persona maggiorenne che aveva accompagnato la ragazzina, è uscita dalla struttura verso la macchina che la aspettava. L’hanno fatto salire subito in macchina che si è allontanata.

“La volontaria che si è precipitata all’esterno non ha neanche avuto il tempo di prendere il numero di targa – dice ENPA di Trieste – Non abbiamo parole per commentare tale comportamento frutto evidente di assoluta assenza di sensibilità e rispetto, soprattutto da parte della persona adulta che accompagnava la minore.”

L’organizzazione animalista dice di essere preoccupato per “questo comportamento che, negli ultimi anni, sta diventando sempre più frequente e ne fanno le spese tutti quegli animali che non godono del privilegio dell’informazione dei media sull’abbandono.”

“Eppure questi piccoli animaletti sono sensibili – dice ENPA di Trieste -, affettuosi, degni di essere amati e rispettati.”

L’organizzazione troverà una famiglia si prenderà cura dei Gerbilli appena avranno passato il doveroso periodo di controllo sanitario. Sono due maschi.

“A noi resterà l’amarezza di un comportamento indegno da parte di chi li ha considerati alla stregua di un oggetto, passato d’uso, da dismettere,” conclude ENPA di Trieste.