Quando compriamo un animale è sempre importante capire se è in buona salute e questo vale anche per i criceti. Riconoscere se un criceto sta bene solo apparentemente può sembrare difficile, in realtà vi sono segni ben visibili ad occhio nudo che manifestano il suo stato di salute. Di seguito pratici consigli per capire se l’animale che si sta per acquistare sta bene.

Ovvio che più un criceto va avanti con l’età più è alto il rischio che l’animale possa andare incontro a malattie oppure già ne abbia, quindi la prima cosa è provare a verificarne l’età: il tutto può essere fatto osservando le orecchie. Il criceto giovane ha le orecchie flessibili, ricoperte di pelo e l’interno del padiglione è anch’esso ricoperto di pelo. Queste caratteristiche lo distinguono da un animale già adulto. Il criceto non dovrebbe avere oltre le dieci settimane nel momento in cui viene comprato altrimenti è difficile l’adattamento al nuovo ambiente.

La seconda cosa da guardare è l’aspetto fisico, non deve essere denutrito e per verificare ciò occorre guardare la colonna vertebrale, se questa è ben visibile ad occhio nudo l’animale e deperito. Il pelo deve essere morbido e lucido.
Osservate il pelo vicino alla coda, intorno agli occhi e al naso, se risulta essere umido il criceto potrebbe soffrire già di qualche patologia o infezione riguardante intestino, occhi o vie respiratorie. L’ addome non deve essere gonfio, però ricordate che a 5 settimane possono già riprodursi, quindi se sono stati in gabbia con maschi il gonfiore potrebbe essere dovuto ad una gravidanza.
Altro elemento che denota lo stato di salute del criceto sono gli occhi. Gli stessi devono essere vispi, se quando andate sonnecchia, provate a toccarlo per svegliarlo, se risponde bene agli stimoli è in buona salute. Essendo un animale notturno avrete migliori risultati andando di sera.
Prima di acquistare un criceto guardate anche gli altri presenti nella gabbia, se li vedete poco in salute desistete dal comprare perchè se i compagni hanno contratto qualche patologia, la stessa potrebbe già essere stata trasmessa anche all’animale dall’apparenza sana.