I conigli sono degli animali domestici dolci e tranquilli, non hanno bisogno di grandi spazi e neppure di passeggiate al pari di un cane. Sono di fatto animali che non sporcano, ma è doveroso assisterli nella cura dell’igiene.

La pulizia è infatti importante per tutti gli animali, e soprattutto per quelli in gabbia, ma per quelli in gabbia è decisamente condizionata dallo spazio circoscritto. Se mal curati, questi pets rischiano di ammalarsi, quindi è necessario impegnarsi per mantenere il loro ambiente vitale sempre lindo e disinfettato. Un’organizzazione ordinata degli spazi dedicati al coniglio, in particolare, lo aiuterà ad adeguarsi ai ritmi della manutenzione dell’igiene con i migliori risultati.

 

Seguendo quest’ultima istruzione, il coniglio organizzerà mentalmente i propri spazi ed userà sempre una zona della sua “casetta” per i propri bisogni fisiologici ed un’altra per mangiare, e questa impostazione renderà molto più semplice la pulizia della gabbia (o della casa, se si lascia libero). La soluzione migliore è acquistare una lettiera, proprio quella per i gatti, con la differenza che oltre al pellet (altamente assorbente), è consigliato aggiungere anche abbondante fieno.

Con questa sistemazione sarà molto difficile che il coniglio sporchi in un luogo diverso dalla sua lettiera: i conigli sono spontaneamente molto ordinati e trascorrono molte ore del giorno a pulire se stessi accuratamente.

 

La pulizia degli accessori del pet e della sua lettiera è un’operazione estremamente importante, ma non complicata: sono sufficienti un po’ d’acqua calda e aceto per detergere al meglio la lettiera; assolutamente sconsigliato l’utilizzo di detersivi profumati o di candeggina.

Con le stesse soluzioni si dovrà procedere chiaramente anche alla pulizia delle ciotole utilizzate per l’acqua e per il cibo, i giocattoli (se ne possiede) e qualsiasi altro oggetto venga usato quotidianamente dal coniglio.