I criceti domestici sono animali prevalentemente erbivori, ma sono tuttavia in grado di nutrirsi anche di alimenti di origine animale per compensare la naturale sub-carenza proteica arrecata da una dieta basata su semi e verdure.

Nonostante la loro sia una dieta piuttosto varia, è bene non eccedere con le porzioni di cibo elargite quotidianamente per tenere sotto controllo il peso del criceto, indipendentemente dalla specie alla quale appartengono.

Qual è il peso ideale delle specie di criceto più diffuse? Facendo riferimento a criceti adulti, ovvero dopo i quattro mesi di vita, ogni specie ha un peso e delle dimensioni proprie: i Roborowskij hanno un peso che va dai 20 ai 35 gr; la specie Winter White ha un peso che si aggira tra i 30 ed i 60 gr; i Campbell dai 30 ai 65 gr ed il Dorato dagli 80 ai 130 gr.

 

Per pesare il vostro criceto occorre utilizzare una bilancia da cucina elettronica che abbia una buona sensibilità (es. di 1 grammo). Si consiglia inoltre di mettere il criceto dentro una cassettina o una vaschetta e di tarare la bilancia con il contenitore, dal momento che il roditore potrebbe agitarsi e la bilancia potrebbe rivelare un peso errato.

Alla base di una sana dieta per un criceto, vi è il giusto apporto di vitamine, sali minerali, grassi, proteine, pochi carboidrati, ecc. La corretta alimentazione è basata su piccole quantità di cereali soffiati senza zucchero, pane integrale, pasta cruda, carne di pollo cotta, tonno senz’olio, uovo sodo, formaggio, frutta e verdura fresche accuratamente lavate e non fredde da frigorifero. Inoltre deve essere sempre a disposizione del criceto dell’acqua fresca e ben pulita. Occasionalmente (ogni 10-15 giorni), possono essere somministrati degli alimenti ad alto contenuto proteico come piccoli pezzetti di carni bianche, degli insetti o le loro larve, piccoli pezzetti di bianco d’uovo, pezzetti di formaggio magro non salato per compensare l’alimentazione con una piccola quota di proteine di origine animale.

 

Il peso forma del criceto, oltre che da un’alimentazione equilibrata dipende anche dall’attività fisica: nel caso di criceti obesi è opportuno incentivare l’animale a fare movimento, liberandolo spesso per casa per offrirgli la possibilità di correre liberamente.

Per quanto questi animaletti possano apparire carini e simpatici quando sono palline pelose e cicciottelle, per il loro stato di salute è al contrario una condizione fisica seriamente pericolosa e può arrivare a mettere a serio rischio la loro vita.