Un fattore decisamente importante per mantenere in salute il nostro porcellino d’India è la pulizia. Pulire occhi e orecchie con apposite salviettine e spazzolare il mantello sono gesti da fare quotidianamente. Raramente, solo quando effettivamente necessario il bagno. Ma come farlo in maniera corretta?

Occorrente: shampoo specifico per roditori oppure shampoo a ph neutro, 1 vaschetta piccola di plastica, 1 tazza da the, 1 tappetino antiscivolo per doccia o vasca, 2 asciugamani, 1 asciugacapelli.

Modalità d’esecuzione

Per prima cosa organizzate lo spazio dove verrà fatto il bagnetto al vostro piccolo porcellino d’india. Prendete i due asciugamani , stendetene il primo sul pavimento vicino alla vasca , il secondo su un ripiano del mobile bagno. Preparate l’asciugacapelli già con la spina inserita nella presa di corrente, avendo naturalmente l’accortezza di appoggiarlo in una zona dove non possa venire in contatto con acqua .

Ora preparate l’acqua per il bagnetto. L’acqua deve essere tiepida, non troppo calda, e sopratutto non deve superare i 2 cm d’altezza. Prendete il tappetino antiscivolo posizionatelo all’interno della vasca da bagno vuota e poi sopra appoggiatevi la vaschetta d’acqua, questo servirà ad evitare che la vaschetta si sposti o possa rovesciarsi durante il bagnetto. All’interno della vasca a fianco del tappetino posate la tazza che vi servirà per raccogliere l’acqua da utilizzare per il risciacquo.

Prendete il vostro porcellino d’india e prima di avvicinarvi alla vaschetta dove verrà lavato, coccolatelo, accarezzatelo, cercate di rassicurarlo. Poi lentamente ma con fermezza immergetelo nella vaschetta piena d’acqua, continuate a parlargli con voce calma . Se il porcellino si agita in preda al panico, levatelo dalla vaschetta ed aspettate che si tranquillizzi.

Rimettetelo nella vaschetta, con una mano prendete la tazza e raccogliete un poco d’acqua, versatela lentamente e delicatamente sul porcellino, evitando il viso e le orecchie. Versate poco shampoo sulla schiena dell’animaletto, e poi lentamente e sempre con calma frizionate e massaggiate: Passate poi alla parte inferiore, alla zona della coda e dei genitali, non dimenticate le zampette.

Ora sempre con calma raccogliete con la tazza dell’acqua pulita e tiepida ed iniziate il risciacquo.

Quando il pelo è perfettamente risciacquato, levate il porcellino dalla vaschetta, ed appoggiatelo dolcemente sull’asciugamano a terra. Avvolgetelo con cura ed iniziate la fase dell’asciugatura , frizionando con delicatezza tutto il mantello. Cambiate poi asciugamano ed accendete l’asciugacapelli.

Se il rumore non spaventa il porcellino potete provare ad usarlo mantenendo però una certa distanza per evitare scottature involontarie. Nel caso in cui l’animaletto sia troppo agitato spegnete l’asciugacapelli e proseguite l’asciugatura usando esclusivamente l’asciugamano.

E’ importante che il porcellino prima di tornare nella sua gabbia sia perfettamente asciutto.