Il criceto è un ottimo animale domestico, è affettuoso e divertente e adatto anche a far compagnia ai piccoli di casa. Questo animale può essere educato al contatto umano attraverso qualche accorgimento ed insegnamento e soprattutto grazie al contatto umano.
L’ideale è che il criceto venga portato a casa quando ha dalle quattro alle sei settimane di vita, ricorda che la sua vita è relativamente breve e se addestrato in giovane età può diventare un criceto intelligente e sensibile al contatto umano.
I criceti sono particolarmente buoni e sono animali da compagnia, necessitano di una cura minima e con pochi minuti di lezione al giorno potrai insegnargli a non mordere, a giocare e a convivere con le persone.
Una volta adottato ricordati di tenerlo in braccio, di parlargli e di coccolarlo avendo la premura di lasciargli il tempo per abituarsi al nuovo ambiente e alla nuova gabbietta. Gli basteranno pochi giorni per prendere confidenza con tutte le novità. Per instaurare il rapporto di “amicizia” e per insegnargli le prime cose puoi tenere il cibo direttamente nel palmo della mano, per abituarlo a fidarsi e a mangiare vicino a te. Se gli tocchi la schiena mentre mangia riuscirai a rafforzare il legame.
Ricorda che è utile portarlo in giro sorreggendolo con le mani in modo da fargli conoscere l’ambiente circostante e per fargli capire che dove si trova è un posto sicuro.
Nascondendo qualche arachide dietro al collo potrai vedere con quanta rapidità l’animaletto impara ad andare su è giù per il braccio alla ricerca del proprio premio. Puoi anche sdraiarti sul pavimento lasciando libero il tuo criceto e se nascondi qualche pezzo di mela sotto di te vedrai che comincia ad annusare e ad agitarsi fino a trovare il cibo.
Cerca di essere sempre calmo e gentile con il criceto, fai attenzione a non farlo cadere ed evita di lasciarlo in posizioni alte o di pericolo. Cerca di muoverti evitando scatti e usa sempre un tono pacato e suadente quando ti rivolgi a lui.
Addomesticare un criceto è semplice e generalmente non richiede molto tempo, ma non dimenticare che alcuni animali hanno un carattere più ostile di altri quindi ci vorrà un pò più di pazienza per vedere i primi risultati.
Infine, ricorda che il criceto ha dei denti abbastanza appuntiti e quando è spaventato potrebbe mordere. Siccome il morso di un roditore può essere pericoloso lavati sempre le mani prima di infilarle nella gabbia o avvicinarlo perchè avendo la vista debole ha un olfatto molto sviluppato.
Devi tenere il criceto lontano da gatti e da altri animali e avere l’accortezza di ripararlo dalle escursioni termiche, dal freddo, dalle correnti e dai virus umani del raffreddore in quanto è un animale cagionevole di salute.