Può un topo diventare una mascotte, per di più in una libreria? E’ accaduto in una libreria di Mortara

La topolina in questione era solita entrare di soppiatto in libreria per cercare qualcosa da rosicchiare. I proprietari l’avevano avvistata già diverse volte. Erano preoccupati che la sua passione per la carta potesse spaventare qualche cliente o che addirittura potesse sfociare nel ritrovamento di qualche buco sulle pagine di un libro.
Per questo motivo i due gestori avevano deciso di catturarla: l’esca sarebbe stata un dolce cioccolatino. Impossibile resistere. Così fu anche per la topolina, che però, inteneriti di fronte alle insistenti richieste del figlio della coppia Corsino, hanno optato per far rimanere in famiglia il piccolo roditore.

Ribattezzata Rudy Page, in omaggio al reality “Italia’s Got Talent”, dove giudice di gara è Rudy Zerbi e al suo ruolo di custode della libreria.

Durante la sua breve vita, la topolina ha seguito, ambientandosi perfettamente, i suoi padroni anche durante un trasloco, presso la nuova libreria di Trecate, diventando così ufficialmente la mascotte del piccolo negozio di libri.

Nonostnate inizialmente la topolina non accettasse di  essere addomesticata, come testimoniano i suoi numerosi tentativi di fuga, alla fine ha accettato di buon grado la vita di gabbia e ha convissuto con i suoi proprietari per ben tre anni.

 

Pochi giorni fa, purtroppo, si è conclusa la loro storia d’amicizia, purtroppo non con un happy ending. La topolina, infatti, aveva già una età avanzata quando ha fatto il suo ingresso in libreria. Si è spenta serenamente nella sua gabbietta.