Nel variegato mondo degli animali da compagnia, per chi non vuole prendere l’impegno di avere in casa un cane o un gatto, vasta è la scelta di piccoli animali che non richiedono esigenze particolari. Tra questi ci sono le tartarughe acquatiche.

Devi sapere che, se è vero che questi piccoli e simpatici animaletti non hanno bisogno di molte attenzioni da parte tua, è anche vero che a te spetterà oltre che il compito della scorta di cibo, anche quello di provvedere alla pulizia della loro vasca o acquario.

Questa operazione deve essere eseguita una volta al mese per la buona salute delle tue piccole tartarughe e per evitare che la tua casa si impregni di odori poco gradevoli.

Prima di tutto devi trovare un posto in cui mettere i tuoi animaletti durante il tempo previsto per la pulizia della loro vasca: in un’ampia bacinella che utilizzi per il bucato, ad esempio, o se ne hai una a disposizione, nella piccola piscina gonfiabile in cui fai giocare i tuoi bimbi. In entrambi i casi, fai sempre in modo che la temperatura dell’acqua sia sufficientemente calda e cerca di tenere sotto controllo le piccole tartarughe.

Utilizzare un sifone è il metodo più rapido ed efficace per svuotare completamente la vasca; funziona esattamente come quando si aspira un liquido con la cannuccia, basta posizionare un’estremità del tubo nell’acquario e l’altra nel lavandino o nella vasca da bagno ed accendere il motorino. In pochissimo tempo avrai la vasca vuota e pronta per essere pulita.

Rimuovi tutti gli accessori all’interno e puliscili accuratamente con l’aiuto di spazzole e vecchi spazzolini da denti e dell’aceto bianco e risciacquali molto bene onde evitare di lasciare residui che andrebbero poi a depositarsi nell’acqua pulita.
Per il filtro dell’acquario, invece, è consigliabile utilizzare unicamente acqua pulita.

Prima di riempire nuovamente la vasca, è il momento di pulire le sue pareti per togliere le eventuali alghe e lo sporco accumulato. Molto probabilmente dovrai eliminare il calcare, ciò richiederà uno sforzo in più ma se ti armerai di spazzola dura e bicarbonato di sodio, noterai presto che la pulizia sarà più facile ed avrà ottimi risultati sulla parte trattata.

E’ arrivato il momento di riempire la “casa” delle tartarughe con dell’acqua pulita, mentre lo farai, potrai iniziare a rimettere in sede tutti gli accessori precedentemente prelevati.

Non sarà necessario riposizionarli nello stesso modo perchè le tartarughe amano giocare e sistemare a loro piacimento l’acquario.

Quando la vasca sarà piena è possibile notare ancora dei piccoli residui di sporco che galleggiano lungo i bordi; è una cosa del tutto normale e potrai rimuoverli aiutandoti con un retino o un colino.