Non tutte le persone vorrebbero dividere i propri spazi con un amico a quattro zampe qualsiasi. Molti apprezzano l’inusuale e lo strano e si trovano perciò a scegliere un animale domestico più particolare e bizzarro, come l’iguana.

 

E’ questo il caso di Henry.

Per chi non lo conoscesse, il suo nome è Henry Lizardlover, nato il 27 Marzo 1954 come Henry Shifberg, scrittore e fotografo, ma soprattutto grande amante delle iguane. Ha infatti deciso di cambiare il suo cognome in Lizardlover nel 1986, come simbolo del suo apprezzamento per i rettili.

 

Com’è nata la sua strana passione?

Henry ha sempre trovato le iguane affascinanti, ma il suo amore per loro è aumentato dopo averne acquistata una. Da allora ha deciso di possederne molte altre e, nel 1983, ha condiviso la sua casa con più di 30 esemplari lasciati liberi, senza nessuna costrizione, così che potessero sentirsi al sicuro e in pace.

Stando a stretto contatto con questi animali, Henry ha potuto imparare cose sorprendenti e contrarie alle credenze popolari su queste creature. Ogni iguana ha una personalità e un comportamento unico, e può essere addomesticata proprio come un cane o un gatto. Le iguane adulte con cui Lizardlover vive sanno addirittura orientarsi riconoscendo la strada di casa, e, se venissero portate in qualche parco, riconoscerebbero il tragitto necessario per raggiungere la macchina.

 

La scoperta più sorprendente che Henry ha fatto, però, riguarda la capacità dell’iguana, senza ricorrere a nessun trucco o maltrattamento, di mettersi in pose umane nelle fotografie. Questa eccezionale dote è stata quindi sfruttata, creando una linea di cartoline e biglietti di auguri con le immagini delle sue amate lucertole.

I servizi fotografici che ha realizzato hanno avuto talmente tanto successo che nel 1988, i suoi animali preferiti sono finiti sui giornali e negli show televisivi di tutto il mondo.

 

Guarda il video di Henry Lizardlover e le sue iguane, nell’intervista di “Anderson Live”

 

Alessandra Bottaini