A tutti prima o poi è capitato di avere un pesciolino rosso, vinto alle giostre o comprato dietro le insistenze di un bambino; non tutti però, sappiamo come prendercene cura e quali malattie possono colpirlo. In particolare, perchè e quando può succedere che perda le pinne?

Quando prendiamo un nuovo pesciolino rosso può capitare che abbia le pinne un po’ rovinate, sfrangiate. In genere, ciò può essere dovuto a due cause principali: l’aggressività dei suoi simili, che le hanno morse, oppure un’infezione dovuta a batteri. Poichè entrambe queste cause sono legate ad un ambiente non sano e sovraffollato come spesso sono gli acquari dei negozi di animali o dei banchetti che li vendono, se il pesce presenta questi problemi già quando lo portiamo a casa non avremo modo di capire quale sia il vero motivo.
Passato il primo periodo di ambientamento, però, a meno che non lo abbiamo inserito in un acquario con altri pesci le lesioni dovute o morsi o ad altre condizioni strettamente legate all’ambiente dovrebbero risolversi senza troppi problemi.
Se dopo qualche giorno invece il nostro pesciolino continua ad avere le pinne rovinate o se addirittura la sua condizione è peggiorata, accompagnandosi magari ad altri sintomi, si tratta con ogni probabilità di un’infezione che porta il poco invitante nome di “Marciume batterico delle pinne”. Questa malattia è dovuta ad alcuni batteri che si trovano normalmente nell’acqua e che solitamente non provocano problemi, ma causano invece questa infezione se il pesce è debole perchè sotto stress per qualche motivo. Si può curare con prodotti appositi oppure con antibiotici, che dovrete farvi consigliare da un veterinario esperto in questi animali.
Per evitare che la malattia si ripresenti, però, è bene prestare molta attenzione alla cura del nostro amico: non tutti lo sanno, ma i pesci sono molto sensibili agli sbalzi di temperatura. Inoltre, la pulizia della vasca e dell’acqua è fondamentale: fatevi quindi consigliare da un esperto il modo migliore per effettuare questa pulizia senza dover spostare il pesce dalla vaschetta, cosa che gli causerebbe ulteriore stress oltre a metterlo a rischio di lesioni. Infine, curate la sua alimentazione ed avrete un pesciolino forte e sano, inattaccabile dai batteri!