Al fine di mantenere il tuo acquario pulito e chimicamente equilibrato, è necessario cambiare parte dell’acqua periodicamente ad intervalli di 1-2 settimane a seconda del numero di pesci presenti.

La seguente guida ti sarà utile per capire come fare.

1) Determina visivamente se è necessario effettuare la sostituzione oppure effettua il test con i kit in vendita in tutti i negozi per animali o per acquari.

2) Se hai un sistema di filtraggio a spugna, rimuovila e immergila in un contenitore con l’acqua stessa dell’acquario che estrarrai.

3) Pulisci la spugna inzuppandola d’acqua e strizzala tante volte finché non appare pulita e finché non noterai che tutte le impurità si siano staccate.

4) Non togliere più del 25% d’acqua e se usi una pompa a vuoto, procedi avvicinando il tubo d’aspirazione al substrato facendo attenzione a non aspirare anche il terriccio. Questo è un modo per pulire il fondo dalla melma.

5) Se usi acqua di rubinetto fai attenzione a portarla alla stessa temperatura di quella già presente nell’acquario prima di immetterla all’interno di esso. Se necessario si può immergere il termometro dell’acquario all’interno della vasca contenente l’acqua pulita e attendere che raggiunga la temperatura desiderata.

6) Al momento del rabbocco, fai attenzione a non usare troppa foga perchè il getto potrebbe smuovere il terriccio sul fondo.

7) Fatevi consigliare dal vostro negoziante di fiducia sugli agenti chimici da aggiungere all’acqua in caso la prendiate direttamente dal rubinetto, in quanto è necessario abbattere il contenuto di cloro in essa presente.

8) Controlla il tutto dopo un’ora per verificare che i parametri e la quantità d’acqua immessa siano soddisfacenti. Verifica anche che la pompa di ricircolo sia in funzione, ciò è vitale per i pesci.

Consigli e suggerimenti

– Se vuoi cambiare più del 25% d’acqua, aspetta almeno 3 giorni e poi effettua la sostituzione.

– Sostanze chimiche come il cloro contenuto nei sistemi idrici di casa, sono nocivi per i pesci. Se si usa acqua di rubinetto allora è necessario utilizzare gli agenti chimici in grado di neutralizzare il cloro oppure fare decantare l’acqua per una notte prima della sostituzione.

– Se la temperatura dell’acqua aggiunta non è la stessa di quella dell’acquario, si possono stressare o addirittura uccidere i pesci.

Cambiare troppa acqua o troppo spesso può essere fatale per i pesci.