Dato l’elevato numero di cani randagi che purtroppo circolano sulle strade delle nostre città e con l’avvicinarsi dell’estate, periodo in cui il rischio di nuovi abbandoni è più elevato, diventa conseguentemente più alta la probabilità di incontrare un cane senza (o senza più) padrone. E’ quindi necessario avere bene in mente come affrontare questa situazione sia per non incorrere in possibili pericoli per la nostra incolumità, sia soprattutto per regalare al povero cucciolo un futuro migliore.

 

Quando ci si trova davanti ad un cane randagio occorre:

 

  • – Avvicinarsi a lui con estrema calma. Camminare verso il cucciolo e approcciarlo senza eseguire movimenti bruschi. Può sicuramente essere utile offrire, se si ha a disposizione, del cibo al cagnolino, in modo che possa appagare il suo bisogno e capire le buone intenzioni , essere più docile nel farsi accarezzare e farsi mettere un collare.

 

  • – Controllare se sia provvisto di medaglietta e/o tatuaggio sulla coscia destra o nell’orecchio destro.

 

  • – Se ci si trova in prossimità di un centro abitato potrebbe essere utile verificare che non si tratti solo di un cane smarrito da poco, perso magari dal suo padrone, chiedendo informazioni a passanti e commercianti delle zone limitrofe al luogo del ritrovamento, prima di contattare gli organi competenti.

 

  • – Contattare un organo competente per denunciare il ritrovamento di un cane scomparso. Si può contattare il Comando dei Carabinieri per la tutela dell’Ambiente, il Servizio Veterinario ASL, la Polizia Locale o l’ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali).

 

  • – Se si decide di NON portare a casa il cane chiedere agli organi competenti dove è possibile lasciarlo: farsi indicare dove si trova il canile più vicino.

 

  • – Se si decide di portarlo a casa segnalare alle autorità (Comando dei Carabinieri per la tutela dell’Ambiente, Polizia Municipale e Servizio Sanitario Pubblico) l’indirizzo presso cui si ospiterà il cane. Ovviamente prima di entrare in casa, e soprattutto prima di entrare in contatto con gli altri membri della famiglia, che siano uomini o altri animali, è assolutamente fondamentale farlo visitare da un veterinario, il quale indicherà se il cane è sano o portatore di qualche malattia e, in questo caso, quali sono medicine che deve assumere.

 

 

IO NON TI ABBANDONO – Pets Paradise ci mette le zampe 

Un sentito grazie dalla redazione di Pets Paradise

#ionontiabbandono