I gatti hanno un palato difficile non per caprici ma perché hanno una percezione diversa dei sapori amari.

linguaggi gatti 6Secondo una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica BMC Neuroscience, i recettori del gusto dei gatti rispondono in modo diverso rispetto all’uomo e degli altri mammiferi quando si tratta di sapori amari.

Questo spiega perché i gatti si ostinano di fronte al cibo – lo fanno perché hanno gusti estremamente diversi rispetto a quelli degli esseri umani.

Per arrivare a questa conclusione, gli studiosi hanno studiato i recettori coinvolti nella percezione dell’amaro a livello molecolare.

Lo studio ha scoperto che rispetto all’uomo nei gatti il TAS2R38, recettore che nelle persone rende particolarmente sensibili ai composti molto amari, risulta 10 volte meno sensibile ad un composto amaro chiamato PTC e del tutto insensibile ad un altro composto, il PROP.

La ricerca è stata condotta da Integral Molecular, una compagnia di biotecnologia, e da AFB International, azienda che produce alimenti per gatti.