Il problema del randagismo è molto diffuso in tutto il mondo. Ci sono quasi due milioni di gatti randagi e 300 milioni di cani randagi. Solo negli Stati Uniti oltre 70 milioni di gatti e cani vivono per strada.

Stray-Cats10

Purtroppo questi animali spesso sono considerati “rifiuti biologici”, come diceva Alakesi Sorokin, direttore di Basya Services, una società che era incaricata di sterminare i randagi prima delle Olimpiadi invernali di Sochi 2014.

Per risolvere il problema del randagismo, di solito si usano metodi disumani come l’avvelenamento. Per fortuna ci sono i Paesi che hanno capito che è disumano sterminare i randagi e così hanno messo in atto delle strategie per contenere la loro popolazione. L’Israele per esempio, ha messo da parte più di un milione di dollari per la sterilizzazione dei gatti randagi.

Ci sono pure i cittadini amanti degli animali che si prendono cura degli animali randagi e fanno di tutto per cambiare l’opinione pubblica. La fotografa Israeliana Alex Greenshpun è una di queste persone.

Stray-Cats1Anche se ama fotografare la natura, Greenshpun dice che gli animali hanno un posto molto speciale nel suo cuore. È per questo che spesso finisce per fotografare i gatti randagi in varie città di Israele.

Nelle sue foto Greenshpun focalizza sulla vera personalità dei gatti randagi che secondo lei sono animali regali e creature splendide con cui è facile stabilire un rapporto.

In Israele, dice Greenshpun, i gatti randagi sono tantissimi perciò la gente spesso li passa senza prestare alcuna attenzione. Lei li fotografa per aiutare le persone a notare questi gatti, e a vederli come creature stupende. Allo stesso tempo, Greenshpun cerca di mostrare la bellezza di questi gatti randagi e provocare l’affetto per loro.

Potete trovere il suo lavoro online qui e sulla pagina Facebook.

Ecco alcune delle foto che Alex Greenshpun ha fatto ai gatti randagi.

Stray-Cats11